Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
31 lug

Acea, protesta dei dipendenti Ecare in piazzale Ostiense: “Rischiamo il licenziamento”

Fischietti, bandiere e striscioni per difendere il loro diritto al lavoro. Dalle prime ore del mattino circa cento dipendenti dell’azienda Ecare hanno affollato piazzale Ostiense per protestare davanti alla sede di Acea. Sono lavoratori che rischiano di essere licenziati, “per la maggior parte sono a tempo indeterminato – ha spiegato Edoardo Sideri, Rsu della Uil – e sono stati assunti nel 2007 quando ci fu la grande regolarizzazione dei call center”.

Altri esuberi sono previsti a Milano e L’Aquila, ma la capitale è la città più colpita “dalla procedura di licenziamento collettivo aperta dall’azienda Ecare per calo dei volumi di lavoro e per internalizzazione dei servizi da parte delle aziende committenti – ha spiegato Marcello Pani, Rsu della Cgil – su Roma parliamo di Acea e Lottomatica che a detta dell’Ecare hanno avuto un calo del lavoro e sono pronte a internalizzare i servizi”. Al momento la procedura è ferma al tavolo della trattativa sindacale. A preoccupare i dipendenti è soprattutto l’incertezza “perché abbiamo saputo di questi licenziamenti dopo esser venuti a conoscenza del fatto che la società interinale Adecco sta facendo delle ricerche per nuovo personale – ha aggiunto Sideri della Uil – e abbiamo quindi capito che c’è un rischio di licenziare vecchio personale”.

Nel corso della mattinata la presidente della commissione Cultura e lavoro del Campidoglio, Eleonora Guadagno, ha incontrato apiazzale Ostiense i lavoratori in protesta e ha riferito che: “Parleremo con l’assessore Minenna per spiegare la situazione e chiedere chiaramenti ad Acea”.

es_ES
it_IT
en_US