Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
4 gen

Campidoglio, Raggi lancia settimanale cartaceo in 15 mila copie. Insorge l’opposizione: “Si fa un giornale coi soldi dei romani”

È polemica sulla delibera della giunta capitolina con la quale, il 27 dicembre scorso, si è dato il via libera alla pubblicazione del settimanale ‘La sindaca informa’ che, da rubrica web, diventa così anche periodico cartaceo da diffondere ai municipi. “La sindaca Raggi con l’approssimarsi delle elezioni annuncia l’edizione cartacea di un proprio giornale pagato con soldi pubblici”, afferma Michela Di Biase, capogruppo del Pd capitolino, che annuncia un’interrogazione sul tema. Stessa iniziativa prevista dai consiglieri di Fdi che definiscono il giornale un “gazzettino pro Raggi”. Per il consigliere regionale di Forza Italia Palozzi quella della sindaca è “pseudo propaganda”.

Ad autorizzare la pubblicazione del bollettino cartaceo è stata la giunta, con una delibera approvata nei giorni scorsi in cui si parla della “pubblicazione, a cura dell’Ufficio Stampa di Roma Capitale, di un periodico settimanale denominato ‘La Sindaca informa’ da diffondere, in versione telematica, tramite le pagine del sito web istituzionale di competenza dell’Ufficio Stampa e, in formato cartaceo, tramite la sua distribuzione ai Municipi che, a loro volta, ne cureranno la diffusione gratuita nelle modalità più appropriate ed in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia”, si legge nel documento, approvato di recente dall’esecutivo comunale e pubblicato sul sito del Comune.

“La spesa di stampa per una tiratura settimanale presunta di 15.000 copie, da distribuire ai 15 Municipi, ammonta, al netto d’Iva, ad euro 975 oltre al costo aggiuntivo, al netto d’Iva, di euro 180 per la spedizione”, si spiega. Dal mese di aprile 2018 “la relativa spesa verrà finanziata con fondi che verranno richiesti direttamente sul centro di responsabilità dell’Ufficio Stampa”.

Tra le premesse il Campidoglio mette nero su bianco: “La comunicazione e l’informazione con i cittadini, le imprese, le associazioni e le organizzazioni rappresentano un elemento strategico dell’azione istituzionale di Roma Capitale”. Sin dai primissimi tempi, l’amministrazione Raggi utilizza on line uno spazio informativo denominato ‘La sindaca Informa’. Una versione anche cartacea del settimanale in questione è utile “al fine di garantire una più ampia informazione ai cittadini”, si legge.

“Il M5S approfitta dell’istituzione per farsi la propaganda elettorale – sottolinea Di BIase – Non si tratta di una corretta informazione istituzionale ma semplicemente di propagandare le proprie ovvietà amministrative. Un giornale, come già accade sulla rubrica online ‘la sindaca informa’ dove non si parla del disastro delle strade della capitale o del caos rifiuti e neanche della pessima gestione delle società capitolina, dei ritardi sul reddito l’inclusione e delle carte d’identità più attese della storia. Mentre Grillo dichiara di voler vomitare i giornalisti il M5s si fa una testata a proprio uso e consumo per 60000 euro. Sulla vicenda sto predisponendo una specifica interrogazione”, conclude.

“Dopo oltre un anno e mezzo di consiliatura le conferenze stampa del sindaco si contano appena sulle dita di una mano, eppure oggi il Campidoglio annuncia l’uscita di un giornale che altro non è se non il prodotto cartaceo del partito 5 Stelle ‘la sindaca informa’, dichiarano in una nota congiunta il capogruppo di Fdi in Campidoglio Fabrizio Ghera e il consigliere Andrea De Priamo. “La Raggi quindi bypassa la comunicazione istituzionale e preferisce realizzare un giornale, o meglio un doppione, che costerà ai romani 60 mila euro l’anno, altro che risparmi e su questa vicenda presenteremo un’interrogazione. In odor di campagna elettorale, è evidente l’arrampicata sugli specchi dei grillini, dopo la richiesta di giudizio immediato e il taglio del nastro di qualche infrastruttura, proprio il giorno del voto per le politiche e le regionali, ecco che spunta anche il gazzettino pro-Raggi”,

concludono.

“”La sindaca informa” più che un bollettino istituzionale appare un giornale politico, plasmato a immagine e somiglianza della prima cittadina”, sostiene il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi, che sui 60 mila euro di costi attacca: “sicuramente i romani sarebbero più contenti di contribuire per il decoro della città e non per la pseudo propaganda di un’amministrazione comunale ormai allo sbando”.

es_ES
it_IT
en_US