Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
5 feb

Campocatino, gli impianti sciistici sotto l’acqua

Tutti gli impianti sciistici del Lazio sono chiusi. Non c’è neve. E l’unica stazione imbiancata è finita sott’acqua. Proprio così: a causa del maltempo, a Campocatino, in provincia di Frosinone, le piste non sono agibili, la neve si è sciolta e nella parte bassa degli impianti si è formato un vero e proprio lago, che ha sommerso le attività commerciali presenti.

La particolare conformazione a catino della zona crea tale problema. Una costante ormai negli ultimi anni, senza che il Comune di Guarcino, in cui si trova Campocatino, sia sinora riuscito a realizzare un sistema efficiente di gestione delle acque e soprattutto di aspirazione.

Nella zona denominata “La Conca”, con l’innalzamento della temperatura e la pioggia caduta abbondante sui monti Ernici, si è formato un lago, che ha sommerso un bar utilizzato come ristoro dagli sciatori, la scuola sci, il magazzino con varie attrezzature e la base della cabinovia.

Suppellettili, cibo e attrezzature da sci sott’acqua, con i vigili del fuoco impegnati a cercare di risolvere il problema impiegando

un’idrovora. “I danni sono notevoli. Nei nostri locali c’è un metro d’acqua e il problema continua a ripresentarsi da tre-quattro anni a questa parte”, ci assicurano dall’hotel “Eden”, i cui proprietari gestiscono anche il bar finito sommerso.

Chiusi dunque, senza un centimetro di neve a terra gli impianti al Terminillo, sul Monte Livata e a Campo Staffi. E sommersi quelli di Campocatino. Gli sci restano appesi al chiodo.

es_ES
it_IT
en_US