Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
13 ott

Colletta a Fiumicino per acquistare all’asta moneta romana con Porto Traiano

La sua è una passione che prescinde dal “mestiere” di assessore. Ma la possibilità di poter portare a Fiumicino un raro sesterzio romano con incisa sul retro l’immagine del Porto esagonale di Traiano ha fatto venire un’idea a Paolo Calicchio e non solo a lui. L’assessore alla Scuola e al Sociale di Fiumicino ha infatti lanciato un appello per una donazione volontaria a imprenditori, magnati e cittadini. Un crowdfunding, attraverso la Pro Loco locale, per raccogliere almeno 15 mila franchi svizzeri. Denaro utile per partecipare, martedì 24 ottobre, a un’asta che si terrà a Zurigo dove verrà battuto il prezioso e raro reperto.

L’obiettivo è acquistarlo per poi donarlo alla Sovrintendenza dei Beni Culturali di Ostia-Fiumicino con lo scopo di esporlo nel Museo delle Navi, in fase di ristrutturazione. Iniziativa che trova d’accordo anche il Parco Archeologico di Ostia Antica.

“La moneta è un esemplare eccezionale – dice ora Calicchio – ed è uno dei rari elementi che ci dà una fotografia dell’architettura del Porto di Traiano costruito su indicazione dell’imperatore da Apollodoro di Damasco, genio artistico dell’ antichità romana. Si vuole anche dare la possibilità, alle generazioni future, di ammirare una cartolina di epoca romana, una delle pochissime testimonianze architettoniche della grandezza di Fiumicino antica, quasi 2000 anni fa, elemento indispensabile della società romana antica”.

Il sesterzio, in ottime condizioni, ha una patina marroncina-verde ed è riconducibile al 112-114 a.C. “Si tratta, di un’occasione unica, irripetibile – conclude Calicchio – e a cui non è possibile rinunciare in considerazione proprio della rarità del pezzo in questione. Si vuole cercare di riportare una parte importante di Fiumicino nella città. Si intende “ridare a Cesare quel che è di Cesare”. La Pro Loco sarà il punto di riferimento per la raccolta delle donazioni. In caso in cui l’asta lo assegnasse ad altri, i fondi verranno integralmente restituiti. Il prezzo stimato per questo pezzo unico è di circa 15mila euro mentre l’asta partirà però da un prezzo inferiore”.

L’idea

di riportare in Italia la rara moneta romana piace anche alla direttrice del Parco Archeologico di Ostia

Antica, Mariarosaria Barbera. Che spiega: “Il Parco Archeologico di Ostia Antica e tutti i tecnici che dedicano la propria missione professionale alla tutela e alla conservazione del patrimonio storico e artistico, fanno proprio e rilanciano l’appello al contributo più largo e più entusiasta per riportare la moneta di Traiano in Italia”.

es_ES
it_IT
en_US