Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
2 giu

Comunali a Roma, insulti omofobi contro attivista Lgbtqi: Marchini chiede ritiro Ceccaroni

Insulti e invettive. “L’altro ieri un candidato per un Municipio di Roma nella lista Marchini – tale Giovanni Ceccaroni – commentando una mia ironica locandina web e facendo riferimento alla mia omosessualità ha ritenuto di definirmi ‘maiale deviato'”. E’ quanto afferma Andrea Maccarrone, attivista Lgbtqi e candidato al consiglio comunale con Sinistra x Roma, Fassina sindaco. “Un personaggio non nuovo a insulti e invettive omofobe e razziste del tutto inaccettabili a giudicare dal suo profilo Facebook”.

La denuncia. “Nonostante la segnalazione tramite social allo stesso candidato sindaco Marchini nulla si è mosso. E di fronte a questa inerzia – ha aggiunto Maccarone – abbiamo deciso di denunciare con più forza questo episodio certamente significativo di un atteggiamento culturale lassista e permissivo nei confronti dell’omofobia”

“Senza se e senza ma”. Il comitato Marchini però ha fatto sapere di aver “chiesto a Giovanni Ceccaroni di ritirare la propria candidatura. Siamo ‘senza se e senza ma’ contro ogni forma di omofobia com’è scritto chiaramente nel nostro codice etico e nella nostra carta dei valori che ogni candidato ha sottoscritto”.

Facebook. “Non ci penso nemmeno” avrebbe risposto alla richiesta Giovanni Ceccaroni. E sulla sua pagina Facebook scrive: “Lo staff di Marchini mi ha chiesto di ritirare la candidatura su richiesta del candidato di Fassina Maccarone! Io dato che sono un uomo libero e a loro non chiedo voti ho rifiutato! La mia reazione contro questo tizio è stata dettata dal fatto che mi sento offeso da gente come questa che sfrutta il proprio orientamento sessuale per fare politica e attaccare la Chiesa! Marchini e i suoi candidati ovviamente non condividono le mie idee in merito e rispetto la cosa ma mi permettessero di essere libero dalle lobby gay,visto che questi signori vogliono decidere chi deve candidarsi e chi no!”

Solo insulti. “Evidentemente oltre a non voler celebrare unioni civili, il candidato Marchini ritiene adatti al governo di questa città personaggi che fanno dell’invettiva discriminatoria e omofoba la propria cifra politica.

Insulti che in altri paesi non verrebbero tollerati neppure tra le file dell’estrema destra.” – Conclude maccarrone – “siamo ancora in tempo, mi aspetto che la candidatura di questo personaggio venga ritirata prima del voto. Altrimenti prenderemo atto che la linea dell’omofobia e dell’insulto è la linea di tutta la lista marchini e sarà comunque un’utile indicazione su chi si candida a governare questa città”.

es_ES
it_IT
en_US