Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
21 giu

Comunali a Roma, la Lega promette battaglia per riconquistare il seggio perso

La Lega ha perso il suo unico seggio in Assemblea capitolina e ora, gridando al broglio, promette battaglia. I rappresentanti di lista del Carroccio hanno deciso di non rimanere a guardare le altre forze, in special modo la compagine di Alfio Marchini, spartirsi gli scranni dell’aula Giulio Cesare. Le loro rimostranze sono riassunte nella lettera inviata al presidente del seggio elettorale centrale Francesco Oddi e accompagnate da un prospetto di calcolo eseguito con il metodo D’Hondt. “Alla lista Lega Noi con Salvini spetta l’attribuzione di un seggio al consiglio comunale di Roma – si legge nel documento – si evidenzia inoltre una ingiustificata e singolare anomalia nel raffronto tra i voti attribuiti alla stessa lista rispetto a quelli attribuiti alla lista Marchini”.

Per i leghisti, continua la lettera, “appare anomalo l’incremento della lista Marchini. Sul sito del Comune aveva 55.028 voti, mentre successivamente sul sito del ministero dell’Interno ne risultano 56.686 con un aumento di ben 1658 preferenze”. Dopo i riconteggi all’ex Fiera di Roma, invece, i voti del Carroccio sono lievitati di 532 unità. Un dato che non convince i sostenitori romani di Matteo

Salvini. Se i magistrati della Corte d’Appello non accoglieranno la loro richiesta, presenteranno un esposto in procura e un ricorso al Tar del Lazio.

Gian Marco Centinaio, senatore della Lega, è pronto a supportare qualsiasi iniziativa il partito deciderà di intraprendere: “Lo scrutinio delle amministrative romane è stato francamente imbarazzante. Se non si saneranno le anomalie, non sarà rispettata la volontà degli elettori”.

es_ES
it_IT
en_US