Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
11 mag

Comunali a Roma, Raggi: “Contro di noi avvisi di garanzia come manganelli”

Se Pizzarotti deve dimettersi? “Lo valuterà lui, io non ho avuto ancora modo di approfondire la vicenda. Noi la questione morale la affrontiamo in modo serio, caso per caso, come a Quarto, dove non abbiamo aspettato nemmeno gli avvisi, gli altri partiti glissano”. Risponde così Virginia Raggi nel corso di un’intervista al Corriere Live sulla vicenda che riguarda il sindaco Cinque stelle di Parma, indagato per le assunzioni al teatro Regio. “È giusto e corretto che a seguito di un avviso garanzia vengano esplorate e capite le motivazioni, poi sulla base di quelle se ci sono irregolarità ma anche contrarietà ai principi del Movimento ci si dimette ma che gli avvisi di garanzia non vengano utilizzati come manganelli, diverso è il caso di diffamazione da quello di un abuso di ufficio. Noi siamo onesti ma non sciocchi”. E a chi le chiede se avesse paura di inciampare, se venisse eletta sindaco, in un avviso di garanzia Raggi risponde: “Ho molta più paura che la città venga governata ancora da persone che l’hanno resa in qualche modo quella che è. Io ho un gruppo alle spalle di persone oneste, volenterose. Noi vogliamo ripristinare una buona amministrazione. E andiamo a testa alta. Se poi dovessimo cadere sotto la scure di… ne risponderemo. Ma il nostro obiettivo è ripristinare la legalità”. Conclude la candidata oggi assente al confronto con tutti gli altri candidatitrasmesso da Sky

Infatti il primo gesto simbolico della Raggi una volta eletta sarà quello di tagliare la carta di credito. “Il sindaco ha delle spese di rappresentanza che vengono già previste in fondi precisi, quindi non ha bisogno di carte. Si tratta di un atto simbolico per inaugurare un nuovo corso, di un’amministrazione attenta alle risorse”.

Sempre a proposito di legalità poi aggiunge : “La nostra linea su Ostia è sempre stata molto chiara ed è quella di rivedere tutte le concessioni. Tanto è vero che abbiamo anche messo in dubbio alcune assegnazioni fatte con l’ultimo bando – spiega – E i nostri dubbi sono stati suffragati allorché proprio uno degli aggiudicatari si è ritirato perché la stessa concessione non era chiara. Con i balneari serve fare un discorso molto chiaro e di legalità”, Per questo Raggi non può che concordare con Davigo “C’e’ un livello di impunita’ che non mi fa che essere piu’ che d’accordo con il dottor Davigo. Quando ero all’opposizione ed ero in una commissione

– ha ricordato – uno dei consiglieri ammise pacificamente ‘tanto e’ noto che le assunzioni si facevano per telefono’. Io non faccio nomi – ha aggiunto – ma un’affermazione di questo tipo é grave”


Romanista o laziale? “Sono della Ternana!. “Lo ribadisco, – ha detto – purtroppo non seguo il calcio e non lo capisco. Ho una simpatia per la Lazio che deriva dal fatto che mio marito è della Lazio”.

es_ES
it_IT
en_US