Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
10 mag

Comunali a Roma, Raggi contro Marchini su unioni civili “Mai visto un obiettore di coscienza su questi temi”

Alfio Marchini non intende celebrare unioni civili? “Un obiettore di coscienza su questa tematica non l’ho mai visto”. Lo dice Virginia Raggi candidata sindaco del Movimento Cinque stelle, ai microfoni di Radio Città futura, a proposito della bufera scatenata dalle dichirazioni del candidato del centrodestra . “Già se un sindaco non rispetta la legge è un biglietto da visita”. E poi aggiunge: “Farei un distinguo: il comune di Roma non celebra matrimoni gay. Abbiamo la possibilità a roma come sindaci di celebrare unioni civili. Sulle unioni gay, si vedrà”.

E sul tema del confronto pubblico, altro terreno di scontro sempre con Marchini spiega: “Ho sempre dato la mia disponibilità, ci sono già stati una serie di confronti, sinceramente non capisco questa acredine. È un po’ strano che i candidati pensino più ai talk show che non a Roma. Devo dire che non sento i miei avversari parlare della città ma solo di me e francamente non credo che i romani abbiano interesse a sapere quanto mi vogliono bene loro, vogliono invece sentire parlare di cose concrete”. Ieri però l’annuncio della mancata partecipazione della Raggi al dibattito organizzato dall’Ance con tutti i candidati e trasmesso su Sky aveva scatenato molte polemiche soprattutto in Rete, accompagnato dall’hashtag #virginiascappa coniato proprio dai marchiniani.

“Ci vuole coraggio per provare a cambiare questa città davvero. Per dire fermamente no a privilegi, ai piccoli potentati radicati negli ultimi 20 anni a Roma e che hanno gestito la vita cittadina. Io credo che i romani debbano trovare coraggio di votare un movimento politico nuovo, non finanziato da lobby, che ha sempre avuto le mani libere e sempre fatto ciò che ha detto di voler fare. Di scegliere cittadini come tutti gli altri che vogliono svegliarsi la mattina e lottare”. Aggiunge poi Virginia Raggi spiegando il suo slogan elettorale: ‘CoRaggio’.

Virginia Raggi ha poi fatto sapere per sabato pomeriggio alle 16 spiegherà i punti centrale del suo programma e le priorità sul tema trasparenza e i 48 candidati del M5s al consiglio comunale in piazza Don Bosco, la piazza dove si svolsero i funerali dei Casamonica, che scatenarono una vera e propria bufera politica. “Piazza Don Bosco deve diventare simbolo di

trasparenza e legalità, questo l’obiettivo di Virginia – spiegano dall’entourage della Raggi – Proprio per questo è stata invitata la stampa estera. Per raccontare una Roma legale, trasparente ed onesta. L’obiettivo è raccontare alla stampa internazionale il volto di una nuova Roma e per dire che questo non è un luogo dove si possono celebrare i funerali dei Casamonica senza che nessuno sappia nulla”.