Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
2 mag

Comunali, Raggi contro il Pd: “Chi è di sinistra esca e fondi nuovo partito”

“Chi è di sinistra e non vuole più votare il pd si unisca, esca dal Partito democratico, prenda le distanze e ricominci da capo, fondando un nuovo partito, un nuovo organismo. Sarebbe molto più credibile e più rispondente alle esigenze. Non lo fanno perchè secondo me hanno paura di perdere quello che a livello commerciale si chiama l’avviamento, la fiducia, la fidelizzazione. Magari si perde un giro, ma poi si guadagna la fiducia delle persone, che va costruita giorno per giorno”. Così la candidata sindaco di Roma del Movimento cinquestelle Virginia Raggi ai microfoni di Radio Radicale attacca il partito Democratico.

“Mafia capitale ha mostrato che tutti i partiti hanno fatto affari con imprenditori marci sulla pelle dei cittadini – ha aggiunto poi la Raggi -. Non tutti devono votare il m5s, ma che alzino il sedere dalla sedia e fondino un movimento diverso, perché pensare che partiti storici che hanno sfracellato il Paese e Roma possano cambiare – ha concluso -, è un’utopia, una presa in giro per chi ancora ci spera”.

“Giachetti, Marchini, Meloni… Non importa contro chi, rappresentano tutti il vecchio. È Il turno del M5s”, ha detto sempre la Raggi in un’intervista a Micromega. “Rimasi colpita il primo giorno della mia consiliatura quando in aula vidi i vari esponenti confabulare tra loro e salutarsi. Un pò il clima dei compagni di scuola che si rincontrano dopo le vacanze estive. Destra, sinistra, centro…Di fatto, tra loro c’è sempre stato un tacito patto per non pestarsi i piedi. Fanno parte di un unico sistema. Al loro Patto del Nazareno bis, preferisco il patto coi cittadini”.

Quanto alla squadra, la Raggi anticipa che tra i suoi potrebbero esserci appartenenti alla Guardia di finanza. “Noi stiamo lavorando alla squadra e se ci riusciremo la presenteremo prima del voto. Dentro ci potranno essere tranquillamente anche persone che verranno dal mondo della Guardia di finanza, perchè in questo momento Roma deve essere presidiata soprattutto in alcuni settori, per esempio gli

appalti”.

A un ascoltatore che le chiedeva un parere su Cesare Previti la Raggi ha risposto così: “Cosa penso di Cesare Previti? Come avvocato non lo so, non lo conosco. Io ho svolto la pratica nello studio Previti ma le persone con cui lavoravo erano il professore Sammarco e il figlio di Cesare Previti, Stefano Previti. Come persona, la magistratura si è espressa riguardo alla sua attività politica. Per il resto non ho nessuna altra opinione”.

es_ES
it_IT
en_US