Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
7 giu

Comunali Roma, Raggi: “Caos metro, ecco perché serve l’ordinario”. E sui Giochi: “Referendum? Valuteremo”

“Un referendum sulle Olimpiadi? Questo lo valuteremo”. Sono più concilianti i toni di Virginia Raggi, la candidata del M5s in corsa per il Campidoglio, sul tema della candidatura di Roma ai Giochi del 2024, soprattutto all’indomani della presa di posizione di Totti che ieri nel corso di un’intervista si era schierato apertamente a favore. L’avvocatessa pentastellata ospite di Agorà ribadisce però che in tre mesi di campagna elettorale“non c’è mai stato un romano che mi abbia chiesto quale sia la mia idea sulle Olimpiadi” e che “oggi occorre pensare all’ordinario: i trasporti, i rifiuti, le scuole e gli impianti sportivi comunali che cadono a pezzi. Poi si potra’ pensare allo straordinario come le Olimpiadi”. E sempre in tema di sport ha aggiunto: “lo stadio della Roma è un progetto molto importante, così come sarebbe auspicabile uno stadio della Lazio. Purché rispettino i limiti di legge”.

Poi in vista del ballottagio del 19 giugno con Roberto Giachetti aggiunge: “Noi siamo al 36% e il Pd al 17%. Questo dato dovrebbe far riflettere il premier”. Raggi ha poi precisato che non andrà a “prendere i voti” mancanti,

per superare la soglia del 50 per cento. “Noi, invece, continueremo a proporre un programma di governo serio, con soluzioni importanti per la mobilità, la gestione dei rifiuti, il taglio degli sprechi”.

Una battuta anche sulla composizione della giunta comunale, in caso di vittoria: “la presenteremo in blocco la settimana prossima”. Sui nomi circolati sui giornali in questi giorni, infine, ha commentato: “non li confermo né li smentisco”.