Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
19 mag

Da Genova a Roma, a San Lorenzo torna il Festival di Storia dedicato al G8

E’ stato forse l’ultima oceanica mobilitazione internazionale, trasversale, fermamente contraria a un nuovo ordine globale dettato dal mercato. Il grande palcoscenico di un protagonismo intergenenerazionale e antiliberista da cui poi sono nati tanti percorsi, figli di quel Movimento. E’ stato, anche, una data spartiacque, una ferita ancora aperta per chi era in piazza e per chi ha dovuto fare i conti, in seguito, con quei giorni di social forum, guerriglia, torture e abusi.

Al G8 di Genova del 2001 è dedicata la VI edizione del Festival di Storia organizzato dal Nuovo cinema Palazzo in collaborazione con il Circolo Gianni Bosio e il Seminario sulla storia dei Movimenti. Da venerdì 20 a domenica 22 maggio la facoltà di Lettere della Sapienza e la sala in piazza dei Sanniti a San Lorenzo saranno attraversati da incontri, proiezioni e installazioni che racconteranno quel che accadde quindici anni fa.

Il frutto di un lavoro che ha coinvolto docenti universitari, collettivi universitari, circoli di storia, associazioni, case editrici e singoli cittadini e si è articolato attraverso lo studio dei documenti, la contestualizzazione internazionale e i “cerchi della memoria”: racconti vissuti in primo piano dai testimoni che raccontano la propria vita intrecciando fatti apparentemente minuscoli a eventi che sono parte della storia collettiva.

Dal programma: il 20 maggio alle 10.30 si parte all’università con i docenti Sandro Portelli, Eugenio Testa, Matteo Arìa e il magistrato Livio Pepino su “Genova 2001, la cronaca si fa memoria; alle 16.30 al cinema Palazzo il direttore di Limes Lucio Caracciolo, il giornalista Marco Bascetta e l’attivista del Forum per l’acqua pubblica Marco Bersani dialogheranno su “I potenti della terra: strategie di governo mondiale da Genova a oggi”; alle 18.30 “culture e tendenze ai tempi di Genova” veranno affidate agli autori Christian Raimo, Massimo Palma, Duka e Gaia Cocchi; alle 21 l’attore Elio Germano e il regista Daniele Vicari interverranno per parlare della narrazione cinematografica dei fatti di quel luglio prima della proiezione di “Diaz. Non pulire questo sangue”.

Sabato mattina spazio a documentari e installazioni sul contro-summit. Alle 16.30 la prima parte di “C’ero anche io!” che racchiude il lavoro dei “cerchi della memoria” realizzati dal “Seminario di storia dei movimenti”; alle 18 il padre di Carlo Giuliani, Giuliano Giuliani, incontrerà il giornalista Marco Preve e l’avvocato Francesco Romeo; alle 21.30 lo spettacolo di Emanuela Bilotta “Incubo di una notte di mezza estate ovvero radiocronaca di una tortura”. Domenica 22 maggio nuova proiezione di documentari e cooking dj set a cura di Donpasta.

Alle 16 la seconda parte del lavoro “Genova 2001: c’ero anche io” a cui interverranno Lorenzo Guadagnucci e Mark Covell, entrambi giornalisti, entrambi alla Diaz la notte della violenta irruzione delle forze dell’ordine. Alle 17.30 interverranno il sociologo e presidente della commissione parlamentare straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani Luigi Manconi, lo storico Giovanni De Luna, Sandro Portelli e Acad, l’associazione contro gli abusi in divisa.

es_ES
it_IT
en_US