Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
1 mag

Dal Cerimant di Tor Sapienza al carcere di Santo Stefano a Ventotene: gli interventi del Mibact a Roma e nel Lazio

Il ministro Dario Franceschini l’ha definito “il più grande intervento sul patrimonio culturale della storia repubblicana”. È il Piano strategico turismo e cultura presentato dal ministero dei Beni Culturali il 2 maggio e approvato dal Cipe (il comitato interministeriale per la programmazione economica). Un miliardo di euro per 33 interventi “da nord a sud del paese che avranno un forte impatto sull’economia, riattivando risorse di eccellenza e portando lavoro ai tanti specialisti e tecnici dei beni culturali che, spesso riuniti in piccole e medie imprese, costituiscono parte importante del tessuto economico del territorio”.

Tanti i progetti attivati nel Lazio, che Franceschini precisa essere “non annunci ma risorse già deliberate. I tempi saranno quelli richiesti da questi grandi interventi”. Tra cui il complesso Cerimant di Tor Sapienza. Quaranta milioni di euro sono stati stanziati per il recupero del complesso militare, ex deposito per i mezzi dell’esercito. “Dobbiamo portare le persone dal centro alle periferie – continua il ministro – e il Cerimant si presta ad una ristrutturazione fantastica sul modello di quanto fatto nell’ex obitorio di Parigi, lo spazio 104, divenuto un luogo della creatività, un anti-museo”. L’obiettivo è quindi la riqualificazione di un’area all’interno di un quartiere che ha vissuto recentemente momenti di tensione: i sette capannoni, progettati dalla scuola dell’architetto Nervi, dovrebbero tramutarsi in un centro per l’arte e la cultura.

Nella capitale, anche 15 milioni destinati all’allestimento della sala Cosenza nella Galleria nazionale d’arte moderna – oltre che all’adeguamento strutturale dell’intera struttura – e nove milioni per il completamento del restauro delle facciate e del giardino di Palazzo Barberini. Nel resto della regione, previsti alcuni interventi sulla via Appia (venti milioni di euro), che collega Roma a Brindisi, e sul cammino di San Francesco (altri venti), che attraversa – oltre che il Lazio – anche Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Umbria e Marche e la via Francigena

E poi c’è un altro piano ambizioso, quello sul carcere di Santo Stefano. Settanta milioni sono stati destinati alla valorizzazione della struttura borbonica che si trova a Ventotene. Una promessa che Franceschini e il premier Matteo Renzi avevano fatto durante

la loro visita sull’isola il 30 gennaio scorso. “Questo è uno degli interventi a cui tengo di più – ha detto il ministro dei Beni Culturali – più importanti e simbolici. È un luogo bellissimo, un carcere ottocentesco, straordinario. E nel frattempo, stiamo anche ragionando con le istituzioni internazionali perché deve diventare un luogo legato all’Europa e al mediterraneo, dove portare i giovani a fare ricerca e informazione”.

es_ES
it_IT
en_US