Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
19 mag

Erede di Klose cercasi, l’obiettivo è Milik. E Tare vola in Olanda: pronti 15milioni

Ha un nome impronunciabile: Arkadiusz. Perché Milik, centravanti olandese dell’Ajax, è di origine polacca. Come Miro Klose. Forse anche per questo la Lazio lo ha piazzato in cima alla lista dei potenziali eredi del “Mito” tedesco. Non che l’idea sia un’esclusiva biancoceleste: il giovane attaccante, classe ’94, è corteggiato da tanti club importanti, dal Siviglia all’Inter (Icardi è in vendita), dal Leicester di Ranieri alla stessa Roma, visto che il ds Sabatini è un suo estimatore. Normale avere tanti pretendenti, quando sei reduce da una stagione con 24 gol e 12 assist. Ci sta provando anche la Lazio, che oggi ha programmato un viaggio in Olanda per incontrare l’Ajax. Obiettivo Milik, appunto. Il club biancoceleste ha stanziato 15 milioni, cioè il budget previsto per il centravanti. La società olandese di milioni ne chiede almeno 20. Si profila un derby di mercato, la Lazio fa la prima mossa con questo blitz.

Sono stati anche in Spagna e Portogallo, il ds Tare e il segretario generale Calveri. Per offrire i tanti giocatori in vendita ma anche per valutare possibili acquisti, come il difensore Jardel del Benfica: 30enne brasiliano, costa 8 milioni. Su Adriano del Barcellona c’è ottimismo, anche se il Milan non ha mollato. Poi si cerca l’erede di Biglia, che però la Lazio vuole tentare disperatamente di trattenere. E infatti gli ha offerto un contratto record per la Biancoceleste, 3 milioni netti a stagione, bonus (facili) compresi. Sarà decisivo l’incontro con il manager, in quella occasione si capirà se ci sono margini per evitare che il faro argentino finisca alla Juve o all’Inter (Zanetti in pressing) o all’estero. Se andrà via, si proverà a battere il Napoli su De Roon

dell’Atalanta; piace anche Mallmann dello Sporting Lisbona. E resta forte la passione di Tare per il tuttocampista Pasalic del Chelsea (eccellente la sua stagione in prestito nel Monaco). Questione allenatore: il fatto che Pioli non abbia trovato sistemazione (l’Udinese poi gli ha preferito Iachini) complica i piani. Al momento in pole c’è sempre Sampaoli, con Inzaghi che ancora spera nel colpo di scena. Ritiro estivo: due settimane ad Auronzo, dall’8 al 23 luglio.

es_ES
it_IT
en_US