Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
31 may

Roma, le idee e i desideri dei cittadini per il centro storico

Che cosa sognano gli abitanti del Centro, del cuore storico di Roma, per il loro futuro? Anche sperimentare il cohousing per gli anziani, magari in case del Comune assegnate loro, oppure riuscire a realizzare il restauro di una fontana o il rifacimento di un marciapiede o dell’asfalto di una strada con un metodo molto noto ai giovani creatori di startup, cioè con il crowdfunding, che significa andare a caccia di finanziatori sul web. Ma non solo. Un altro sogno è quello di poter rivedere il Campo di Testaccio, lo stadio dove la squadra giallorossa diede i primi calci al pallone e cominciò ad inanellare le vittorie. Sono questi, e altri, i risultati di un questionario lanciato dalla pagina facebook della presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi, a cui hanno risposto 1159 abitanti.

Vediamo. Naturalmente la percentuale più alta, il 14,8% è di quelli che mettono la primo posto “manutenere in particolare i marciapiedi e i percorsi protetti per renderli più sicuri e accessibili per tutti” Insomma il problema drammatico delle buche. Poi viene un 12,8% per “contrastare l’abusivismo, attraverso un nuovo sistema dei controlli e delle sanzioni. E a ruota, con il 10,9 “incentivare e valorizzare l’artigianato e le imprese di qualità per arginare il degrado dell’offerta commerciale”. Ancora. Le “zone a Km 30 all’ora” e le isole pedonali conquistano il 9,8%, mentre la “carta d’identità” per la sicurezza degli edifici scolastici arriva all’8,4.

Alla proposta del cohousing degli anziani, case per giovani coppie e disabili è invece interessato il 7,5% degli abitanti e il 7,4 al “piano triennale di zona per i servizi sociali”. Quindi ecco “le convenzioni per mostre, cine e spettacoli” e “l’informazione sul patrimonio culturale”, essenziali per il 6,4 e il 6,2%. E a ruota l’idea del crowdfunding, sostenuta dal 5,5% dei cittadini. Poi “un servizio per l’infanzia da 0 a 6 anni” è caldeggiato dal 4%, mentre il 3,1 vorrebbe un “consiglio municipale dei bambini e delle bambine” come quello istituito a livello comunale dalla giunta Veltroni. Infine

il 3,1%, un nocciolo duro di tifosi che vuole la riapertura del Campo di Testaccio e anche la costruzione di uno skatepark.

“Quando mi è stato presentato questo strumento, una piattaforma web e app che consente di raccogliere facilmente opinioni” spiega Sabrina Alfonsi “mi è subito sembrato un modo assai intelligente di ascoltare i cittadini. Attraverso le priorità potremo valutare e mettere in pratica i loro suggerimenti”.

es_ES
it_IT
en_US