Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
31 lug

Fiera di Roma, il Tar commissaria il Comune: arriva Basilone

Colpo di scena su Fiera di Roma. Il Tar ha deciso di commissariare il Comune per tentare di salvare in extremis la struttura di via Portuense e ha nominato il prefetto di Roma, Paola Basilone, commissario ad acta per vendere la ex Fiera sulla Colombo. La sentenza arriva dopo il ricorso presentato il 25 luglio dal titolare di Fiera, Investimenti spa, e dal suo principale socio di riferimento, la camera di commercio di Roma: entrambi indicano il Campidoglio, secondo azionista di maggioranza di Investimenti, come il responsabile della mancata vendita della vecchia sede il cui ricavo di 180 milioni servirà a estinguere il debito con Unicredit contratto dieci anni fa per costruire la struttura di via Potuense. È un’operazione attesa da dieci anni e che si è risolta oggi solo grazie alle aule di un tribunale. Il 22 luglio infatti si erano conclusi nel vuoto i 30 giorni concessi a fine giugno dal Tar al Campidoglio per decidere se trasmettere la delibera in regione e procedere a vendere la vecchia sede.

E così, dopo il silenzio della nuova giunta, il 25 luglio Investimenti e Camera ne hanno chiesto il commissariamento, che è arrivato oggi. Ora le cose cambiano e ci sono i tempi tecnici per salvare la Fiera. La delibera per vendere la vecchia sede è pronta, il commissario ha trenta giorni per trasmetterla in regione: la giunta dovrà esaminare l’atto, approvarlo e rimandarlo in Comune per la controfirma e la ratifica finale. L’iter prevede un tempo massimo di 90 giorni, ma dovrà essere completato prima dei tre mesi previsti per legge perché ai primi di novembre scadranno i termini della procedura di concordato aperta da Fiera a febbraio 2015 per evitare il fallimento.

I tempi insomma sono strettissimi: gli stessi giudici di via Flaminia hanno riconosciuto la situazione a rischio fallimento di Fiera e per questo hanno nominato un commissario ad acta che sblocchi l’iter della delibera in tempo utile: “Permangono le notevoli ragioni di danno – scrive la sezione seconda quater- tali da giustificare la concessione della richiesta tutela cautelare monocratica”.

Solo la vendita dei padiglioni su via Cristoforo Colombo, infatti, permetterebbe a Investimenti di avere i soldi necessari a pagare i creditori a inizio novembre. Non nasconde la sua soddisfazione il presidente della Camera di Commercio Lorenzo Tagliavanti: “è un passaggio importante che attendiamo da oltre 10 anni, l’unico rammarico è che ci sia stato bisogno di un Tribunale per fare andare avanti provvedimenti amministrativi importanti per tutta la città

es_ES
it_IT
en_US