Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
30 set

Inzaghi: “Che bella Lazio, peccato per la sosta”. Lotito: “Possiamo ambire a grandi risultati”

UDINE – “E’ stata una buona Lazio, che ha giocato bene, si è divertita e ha meritato la vittoria pur con tantissimi assenti”. La serata di Udine è un trionfo per Simone Inzaghi: l’allenatore della Lazio si gode lo 0-3 finale, arrivato con una formazione molto giovane anche a causa dei molti forfait. “Vedere giocare Patric, Hoedt, Lukaku e altri ragazzi, che mancavano da tanto tempo, è un motivo di orgoglio. So che è difficile entrare in campo dopo essere rimasti fuori, è davvero una soddisfazione per me. Eravamo in campo con 8 giocatori nati dopo il 1993, non regalo nulla a nessuno: guardo gli allenamenti e decido. Penso a Lombardi, che in allenamento sta facendo faville e si sta guadagnando lo spazio che sta avendo”. Ha un rimpianto, però, Inzaghi: “Adesso c’è la sosta, forse non viene nel momento giusto perché stiamo bene, ma speriamo di recuperare qualche infortunato”.

LE CHIAVI TATTICHE – Inzaghi spiega le motivazioni che lo hanno portato a tornare alla difesa a 4. “Al di là dei moduli conta l’interpretazione. Vedendo l’Udinese con la Fiorentina, che difendeva a 3, ho deciso di cambiare: contro i viola avrebbero meritato di vincere, con Perica e Zapata che attaccavano bene gli spazi. Per questo motivo ci siamo messi a 4 dietro, ho una squadra che mi segue in tutto e per tutto, consapevole di poter fare qualsiasi modulo. Volevo Immobile a schermare la linea di passaggio per Kums, uscendo con gli intermedi sui due centrali. Solamente Badu ci ha creato a sprazzi qualche problema ma in campo ho visto quello che avevamo preparato, con un atteggiamento buonissimo in ogni allenamento. Nonostante i tanti infortunati ero molto tranquillo e la partita me ne ha dato la riprova”. La chiusura è per le due stelle dell’attacco laziale: “Keita e Felipe Anderson sono due crack, entrambi giovanissimi e con grandissima prospettiva. Purtroppo non ho la sfera di cristallo, molto dipenderà da loro e dalla voglia che avranno di migliorarsi”.

KEITA: AVANTI SENZA GUARDARE LA CLASSIFICA – Tra i migliori in campo e nuovamente a segno dopo il gol realizzato all’Empoli, Keita Balde Diao può sorridere dopo il netto successo in casa dell’Udinese. “Io lavoro partita dopo partita e provo a fare il meglio per me e per la squadra, si è visto lo spirito di sacrificio che ci abbiamo messo, è una vittoria meritata. Era importante fare due vittorie consecutive, ci mancava come cosa: ora pensiamo alle nazionali con più calma e speriamo di vincere ancora dopo la sosta. Non guardo la classifica, il campionato è ancora lunghissimo, dobbiamo migliorare”. L’attaccante ha lasciato il campo con una borsa del ghiaccio appoggiata al polpaccio ma è Keita stesso a tranquillizzare i tifosi laziali. “Ho preso una botta nel primo tempo ma niente di grave, sono abituato alle botte dei difensori”.

LOTITO: POSSIAMO FARE BENE – Nel dopo partita di Udine parla anche Claudio Lotito: il patron è raggiante per la vittoria della sua Lazio. “Porgo le mie congratulazioni ai ragazzi e allo staff tecnico, che ha saputo leggere alla perfezione una gara tutt’altro che semplice. Questa sera in campo ho visto una Lazio bellissima, protagonista dell’intero match e in grado di esprimere una prestazione superlativa. Bisogna continuare su questa strada, perché lavorando sodo ogni giorno come stiamo facendo possiamo ambire a grandi risultati”.

es_ES
it_IT
en_US