Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
21 mag

Lago di Bolsena, trovati morti donna e figlio scomparsi

MONTEFIASCONE (VITERBO) – Sono stati ritrovati morti Cecilia Maria Fassine, studentessa universitaria nata in Austria, e il figlio di 5 mesi, Matteo Arion, scomparsi venerdì sera a Montefiascone in provincia di Viterbo, mentre erano in vacanza al lago di Bolsena con la famiglia della ragazza. La giovane, 22 anni, si sarebbe impiccata. L’ipotesi più probalile è quella di un omicidio-suicidio.

L’allarme. Il piccolo è stato trovato per terra, ai piedi della mamma, coperto da un giubbetto. La ragazza, nella tarda serata di venerdì, era uscita dal bungalow per “far addormentare il bambino”, ma non è più tornata. I genitori se ne sono accorti solo dopo alcune ore e, risultate vane le prime ricerche, stamattina sono andati dai carabinieri a sporgere denuncia di scomparsa. Le ricerche erano iniziate ieri mattina e avevano coinvolto vigili del fuoco e forze dell’ordine. Stamattina il ritrovamento dei corpi da parte di alcune persone che hanno allertato i vigili del fuoco.

Indagini sulla dinamica. Sarà necessario attendere i risultati dell’autopsia sul corpo del piccolo per capire se sia stata la mamma ad ucciderlo prima di togliersi la vita. Per ora gli inquirenti non escludono né l’ipotesi che il piccolo sia morto

di stenti né quella di un gesto estremo da parte della madre che potrebbe averlo ucciso, forse soffocandolo, prima di togliersi la vita. Non sarebbero stati riscontrati segni evidenti di violenza sul corpo del bimbo.

I due sono stati trovati in un luogo impervio e la madre non aveva con sé il cellulare.I corpi sono stati portati all’ospedale di Viterbo a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha disposto l’autopsia anche per la giovane madre.

es_ES
it_IT
en_US