Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
14 feb

Latina, finti poliziotti aggrediscono un 23enne bengalese: botte e razzismo

Fermato da tre giovani, che si sono finti poliziotti e hanno simulato un controllo su documenti e permesso di soggiorno, e subito massacrato di botte. Calci, pugni e infine la rapina del portafogli e del cellulare. Un’aggressione violentissima quella subita l’altra sera a Borgo Santa Maria, nel Comune di Latina, da un 23enne originario del Bangladesh, ospite di una struttura per migranti. E un sospetto terribile: i picchiatori avrebbero infierito con intenti razzisti. Un episodio su cui ora stanno indagando i carabinieri.

La vittima, mentre rientrava nel centro gestito dalla coop Astrolabio dopo essere stato al bar del borgo, è stato bloccato da tre giovani a bordo di una Fiat Croma, che di sono qualificati come poliziotti e gli hanno chiesto i documenti. Il 23enne ha capito subito che era una trappola. I tre avevano il volto coperto da maschere di Carnevale. Il terzetto ha quindi subito iniziato a infierire sullo straniero, massacrandolo di botte e rapinandolo. Il giovane alla fine non ha resistito ed ha perso conoscenza. Soccorso, è stato trasportato all’ospedale “Goretti” di Latina, da cui è stato dimesso poche ore fa.

“Ci ha raccontato che quei tre parlavano in italiano ed erano particolarmente cattivi”, specifica la responsabile della struttura, che dà ospitalità a 60 africani e bengalesi. Botte e anche insulti a sfondo razzista, precisa sempre la responsabile del centro. “Stiamo

andando a formalizzare la denuncia”, assicura. I carabinieri stanno indagando. Se troverà conferme l’ipotesi dell’aggressione a sfondo razzista, quanto accaduto andrà a unirsi alle minacce ricevute dai gestori di una coop che ospita migranti ad Aprilia e all’attentato incendiario compiuto ai danni di un’altra struttura del genere la scorsa settimana a Sermoneta. In provincia di Latina l’asticella dell’intolleranza si sta alzando. Pericolosamente.

es_ES
it_IT
en_US