Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
27 set

Latina, un chiodo piantato nel microfono del consigliere nell’aula consiliare

Un chiodo piantato nel suo microfono, in aula consiliare, con la punta rivolta verso l’esterno e dunque verso la bocca di chi parla da quello scranno. Oggi a Latina uno dei consiglieri comunali di maggioranza, Fabio D’Achille, è stato vittima di un grave atto intimidatorio. Dopo aver preso posto, il rappresentante di Latina Bene Comune, la lista civica che a giugno si è imposta al ballottaggio, mettendo la parola fine a venti anni di giunte di centrodestra, ha notato che nel suo microfono era stato piantato un chiodo. Il consigliere ha così segnalato l’accaduto al presidente dell’assise civica e sulla vicenda si è immediatamente interessata la Digos.

Non si tratta tra l’altro del primo “messaggio” ai rappresentanti di Lbc. Venti giorni fa, infatti, nella notte era stata imbrattata la scuola in cui è preside un altro consigliere di maggioranza, Nino Leotta. Ignoti hanno lanciato vernice contro i vetri e vergato sui muri scritte oltraggiose, una delle quali rivolta anche al sindaco Damiano Coletta, svastiche e croci celtiche.

“Il nostro lavoro tra gli scheletri dell’amministrazione comunale sta dando fastidio a qualcuno”, ha dichiarato subito D’Achille, grafico pubblicitario e organizzatore di eventi culturali, con un passato in Rifondazione Comunista, al quale sono giunti numerosi attestati di solidarietà. Secondo il consigliere l’intimidazione è stata realizzata sabato scorso, da qualcuno che ha approfittato dell’affollamento della sala consiliare per un matrimonio. “Un chiaro gesto intimidatorio”, ha stigmatizzato il gruppo di Lbc. “Fabio non sei solo, nessuno deve sentirsi solo davanti a ogni tipo di intimidazione”, ha aggiunto il segretario

di Latina bene comune, Pietro Gava.

Quanto sta accadendo mostra comunque come il clima, già infuocato in campagna elettorale, stia tornando a surriscaldarsi. Episodi tra l’altro che si stanno susseguendo mentre la giunta civica di Coletta è alle prese con problemi rilevanti, da quello del futuro della gestione dei rifiuti a quello dell’urbanistica, che nel capoluogo pontino negli ultimi anni è finita al centro di numerose inchieste.

es_ES
it_IT
en_US