Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
5 ago

Lazio, a Malaga decide un autogol. Inzaghi chiude il pre-campionato da imbattuto

MALAGA – Passa da “La Rosaleda”, nella 33esima edizione del Trofeo Costa del Sol contro il Malaga, l’ultima tappa della preparazione della Lazio alla Supercoppa italiana contro la Juventus in programma domenica prossima. In Spagna finisce 1-0 per i ragazzi di Inzaghi (autogol di Juankar), che alzano il trofeo e chiudono da imbattuti (7 vittorie su 7 amichevoli) il pre-campionato: la squadra è molto disciplinata, messa bene in campo e concreta. Da limare qualche disattenzione in fase difensiva che sarebbe potuta costare caro, ma il bilancio che l’allenatore biancoceleste si porta a casa dopo questa gara è certamente positivo.

IL 3-5-2 CON KEITA TITOLARE – Il tecnico della Lazio si schiera con la formazione tipo a eccezione di Felipe Anderson (a riposo precauzionale fino a martedì), sostituito come partner di Ciro Immobile proprio da Keita, l’uomo mercato biancoceleste. A completare il 3-5-2 che – a parte il senegalese – si vedrà presumibilmente anche tra una settimana, Strakosha in porta, Wallace, de Vrij e Radu in difesa, Marusic (che adesso passa in vantaggio rispetto a Basta), Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic e Lulic a centrocampo.

MARUSIC TRA I MIGLIORI – La partita comincia subito a ritmi alti. La prima fiammata offensiva della Lazio arriva dopo un quarto d’ora con Keita, che calcia di poco alto da fuori area, senza premiare l’inserimento di Milinkovic, completamente solo sulla sinistra. La squadra di Inzaghi aumenta la pressione, al 25′ ha una doppia occasione Marusic (tra più positivi, insieme a Wallace e Lucas Leiva): la prima con un sinistro da fuori area deviato da Roberto in angolo, la seconda sugli sviluppi di quest’ultimo, con un’altra bella conclusione da fuori area – questa volta di destro – intercettata ancora dal portiere. Al 36′ arriva il momento del primo cambio forzato (da monitorare in vista della sfida con la Juve), con Radu costretto a dare il cambio a Bastos. Un minuto dopo, da un buco difensivo lasciato proprio dall’angolano e da Lulic, arriva un’occasionissima da due passi per Adrian, che di testa da un paio di metri esalta i riflessi di Strakosha. Al 44′ altra occasione per la Lazio, con Keita che semina il panico nella difesa avversaria e con il sinistro incrocia colpendo però il palo.

DECISIVO L’AUTOGOL DI JUANKAR – Nella seconda frazione Inzaghi riparte con gli stessi undici che avevano terminato la prima e dopo dieci minuti arriva il gol del vantaggio. Lucas Leiva verticalizza per Immobile, che si invola verso la porta: nel tentativo disperato di fermarlo, Juankar sorprende il suo stesso portiere in uscita con un pallonetto, regalando alla Lazio il vantaggio. Qualche minuto più tardi entrambe le squadre cominciano a modificarsi in corsa con i cambi, Inzaghi sceglie Lukaku, Luis Alberto e Basta, rispettivamente per Lulic, Luis Alberto e Marusic. Poco dopo è il turno pure di Patric, Murgia, Di Gennaro, in luogo di de Vrij (con Basta che arretra tra i tre centrali difensivi), Parolo e Milinkovic. Con l’undici in campo completamente ridisegnato a eccezione dei due attaccanti, Immobile e Keita (che lasciano il campo solo all’86’ per Palombi e Lombardi), la Lazio riesce a gestire bene il vantaggio senza rischiare nulla, a parte un contropiede del Malaga concluso dal sinistro di En-Nesyri e neutralizzato da Strakosha.

es_ES
it_IT
en_US