Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
7 mar

Lazio, incubo Belotti: la difesa lo sfida

Ciro Immobile spiega a modo suo, il più chiaro possibile, la difesa che funziona: “Dzeko? Non si può parlare male di lui: al derby non ha segnato, ma ha giocato contro Wallace, de Vrij e Bastos. Sono tre animali…”. C’è da aggiungere Hoedt, l’altro centrale rimasto in panchina con i giallorossi ma titolare nelle partite precedenti. È anche grazie a loro se la retroguardia della Lazio sta tenendo così bene e non subisce gol da 3 partite consecutive, come non accadeva addirittura dal marzo 2015.

Decisivo però il contributo del portierino Strakosha, 21 anni, campione di “clean sheet” (porta inviolata) nella personalissima gara con il titolare, il più esperto Marchetti. Che oggi tornerà ad allenarsi, ponendo dubbi a Inzaghi. Già, perché non è poi così semplice rispedire in panchina il giovane albanese, tra l’altro vicino alla firma sul prolungamento del contratto – con adeguamento – fino al 2022. Un portiere che in 13 presenze stagionali ha subito 9 gol, per una media di uno ogni 1,4 partite, restando imbattuto in 6 occasioni (46%). Numeri decisamente migliori di Marchetti, che in 18 gare ha incassato 23 reti (una ogni 0,8) e che solo due volte ha chiuso senza subirne nemmeno una. Inzaghi, insomma, dovrà scegliere tra futuro e presente.

A prescindere da chi dei due vincerà il ballottaggio in vista della partita di lunedì all’Olimpico con il Torino, l’avversario con cui confrontarsi sarà di quelli più scomodi: Andrea Belotti, il capocannoniere del campionato con 22 gol. Ecco perché Immobile chiede al suo amico “Sergio” (sarebbe Sergej Milinkovic, ma l’attaccante della Lazio ha pensato bene di italianizzarlo) qualche altro assist al bacio sullo stile di Bologna, che gli consenta di accorciare le distanze

dal compagno di nazionale: “È bello lottare per la classifica marcatori, ancora di più quando c’è così tanta competizione. Ma sarà dura recuperare il “Gallo””. Almeno nella prossima partita, però, Immobile potrà contare sull’aiuto di quegli “animali”in difesa, che proveranno ad arginare il re dei goleador. Il secondo nella classifica marcatori, appunto Dzeko, lo hanno già fermato una settimana fa.

es_ES
it_IT
en_US