Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
24 nov

Lazio, Inzaghi: ”Dobbiamo ripartire più forti di prima”

ROMA – La sconfitta con la Roma al rientro dalla sosta, il pareggio in Europa League subito dopo. Sono già troppe due partite senza vincere per una squadra che prima era abituata quasi all’en-plein.

INZAGHI: “DOBBIAMO RIPARTIRE PIÙ FORTI DI PRIMA” – Ecco perché, contro la Fiorentina di Pioli, Inzaghi vuole i tre punti e ricominciare la corsa per le zone alte di classica: “Ci aspettiamo un avversario scomodo, una squadra che ha ottime individualità, con un allenatore molto bravo che conosco personalmente e prepara bene le partite. Dovremo essere attenti per ripartire dopo la battuta di arresto, giocando con grandissima determinazione e tantissima umiltà. Dobbiamo giocare da squadra, aiutarci. È fondamentale per riprendere il nostro cammino”. Ed eliminare le residue scorie del derby perso: “Giovedì ho avuto le indicazioni che cercavo, con giocatori giovani che ci possono aiutare nel nostro percorso. Ma adesso ci interessa la partita con la Fiorentina, molto insidiosa. Ho parlato tanto con la squadra, ci siamo già passati la scorsa stagione: dobbiamo ripartire più forti di prima”.

“VOGLIAMO RIMANERE NELLA PARTE ALTA DI CLASSIFICA” – Già, perché a quelle posizioni di classifica ormai Inzaghi ci ha fatto la bocca: “Rispetto alle nostre competitor abbiamo preso un grande vantaggio. Parlo del Milan, della Fiorentina, dell’Atalanta e le altre squadre che l’anno scorso erano in lizza con noi. Adesso siamo nel gruppo davanti, con una partita da recuperare. Siamo in corsa e il nostro obiettivo è rimanere con le più forti. Se ci siamo dopo 13 giornate non è certo un caso. Il nostro obiettivo è rimanerci per tanto tempo”. Fortunatamente l’allenatore ha recuperato tutti i big affaticati, a eccezione ovviamente di Felipe Anderson e Nani: “Immobile non ha giocato giovedì ma era in condizioni per farlo. Si è allenato bene ed è al 100%. Non ho ancora notizie su Nani, oggi sono previsti accertamenti e dopo avremo il quadro più chiaro. Wallace e Caicedo hanno fatto gli ultimi due giorni a pieno regime. Normale che per domani sia prematuro un impiego dal primo minuto, ma sono due giocatori importanti. Speriamo che la rifinitura vada bene perché voglio portarli in panchina”.

“QUANDO LANCIO I GIOVANI È PERCHÉ SE LO MERITANO” – Con l’esordio di Miceli in Europa League sono ben 8 i ragazzi del settore giovanile lanciati da Inzaghi: “Penso che sia un giusto premio per questi ragazzi e per il settore giovanile che da diversi anni sta lavorando bene. Questi esordi non sono frutto del caso, ma arrivano in base a ciò che vedo. Parlo con l’allenatore della Primavera, li vedo quando si allenano con noi. Quando un ragazzo è serio e merita non mi sono mai fatto problemi. Spero possano essercene degli altri”. Con Felipe Anderson e Nani ai box, chissà che non possa esserci presto anche un’occasione per Pedro Neto: “Sta lavorando bene, lui è molto più giovane rispetto ai vari Crecco, Palombi, Murgia. Sta imparando la lingua, potrebbe parlarla meglio ma so che non è semplice. Un ragazzo di grande qualità. Con la contemporanea assenza di Felipe Anderson e Nani vedremo. Sarà convocato”.

es_ES
it_IT
en_US