Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
20 ago

Lazio, Keita in Spagna per ‘recuperare’: e parte un nuovo certificato medico

ROMA – Non c’era nemmeno oggi, Baldé Diao Keita, alla ripresa degli allenamenti della Lazio, dopo il pareggio con la Spal al debutto in campionato. Niente di sconvolgente, la società lo aveva già previsto, come da dichiarazioni del ds Tare nel pre-partita con gli emiliani: “Non credo che rientrerà più a Roma, sarà una questione da risolvere con pazienza”.

KEITA, ANCORA UN ALTRO CERTIFICATO MEDICO – Oggi gli sarebbe scaduto il precedente certificato medico fatto recapitare nel centro sportivo di Formelllo, così, dalla Spagna, dove si trova per “recuperare”, ne ha inviato un altro, per altri 7 giorni di riposo assoluto, dovuti al “disagio psicologico” provato nel corso di questo ultimo periodo. Il braccio di ferro va avanti, la questione sarà risolta solo in via legale e non ci sono più altre alternative: Keita è ancora un tesserato della Lazio, ma solo formalmente. Ecco perché adesso, a maggior ragione con i 17 milioni di euro supplementari incassati dalla cessione di Hoedt (di cui solo una piccola parte saranno reinvestiti per il nuovo difensore), la Lazio è chiamata a trovare un sostituto all’altezza, come da richiesta di Simone Inzaghi.

LOTITO: “MERCATO APERTO FINO AL 31 AGOSTO” – Sull’argomento mercato si è esposto anche il presidente Lotito, a margine di una cerimonia in cui gli è stata assegnata la cittadinanza onoraria di Soveria Mannelli, paesino calabrese in provincia di Catanzaro, di cui è originario il padre del proprietario della Lazio: “Keita? Il mercato chiude il 31 agosto, tutto quello che accadrà è nelle mani del direttore sportivo. Quello che riterrà opportuno fare, se lo farà, sarà ben accetto dal presidente, che in questo caso fa lo spettatore. Tutti parlano di mercato, ma nessuno parla della qualità del mercato”. In Francia lanciano la candidatura di Diafra Sakho, attaccante senegalese (con passaporto francese) in uscita dal West Ham.

“CONTRO LA SPAL, SQUADRA POCO DETERMINATA” – Sempre a margine della cerimonia, il presidente Lotito evita di approfondire il discorso relativo al pareggio con la Spal – “meglio lasciar perdere” – e guarda in generale a quello che potrà essere il cammino della Lazio: “Mi auguro che mantenga il profilo avuto in Supercoppa e non quello di ieri, quando è scesa in campo una Lazio poco determinata, poco calabrese nell’animo e nell’atteggiamento. È una squadra che ha delle potenzialità, in grado di confrontarsi con tutti. Però deve metterci la volontà di farlo ed esprimersi al 100%”.

es_ES
it_IT
en_US