Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
22 mag

Lazio, offerta del Milan per Biglia e Keita: pronti 40 milioni

Il blitz del diavolo avrà guastato il viaggio di ritorno di Simone Inzaghi da Chieti. Il tecnico della Lazio ha ricevuto ieri, nella città abruzzese, il Premio Giuseppe Prisco alla lealtà, alla correttezza e alla simpatia sportiva. Un ulteriore riconoscimento per l’allenatore, ma anche l’occasione per ribadire il suo desiderio più forte: “Spero che rimangano tutti i migliori per programmare al meglio la prossima stagione”. Praticamente nelle stesse ore, però, scendevano a Roma Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli. L’amministratore delegato, cioè, e il direttore sportivo del Milan. Con un obiettivo, anzi due: Keita e Lucas Biglia.

I dirigenti rossoneri hanno bussato alla porta di Lotito: l’offerta si aggira attorno ai 40 milioni di euro per entrambi, mentre il presidente laziale ne chiede non meno di 55: 30 per il senegalese, 25 per l’argentino “ma noi – aggiunge il ds Tare – faremo di tutto per tenerli”. È sul capitano biancoceleste che il Milan sta spingendo con più convinzione: il giocatore ha già ricevuto una proposta da 3 milioni all’anno per 3 stagioni. Poco più di quanto gli garantirebbe il rinnovo ancora in ballo con la Lazio (circa 2,5 milioni annui più bonus).

Biglia ha invitato i rossoneri a parlare direttamente con Lotito, deciso in questi mesi a trattenere a peso d’oro il centrocampista a Roma. Su Keita, poi, è forte anche la Juventus: “È un giocatore di grande spessore – ha confessato l’ad bianconero Beppe Marotta – e siamo interessati. Al momento non c’è però alcuna trattativa”. I bianconeri stanno pensando addirittura di aspettarlo l’anno prossimo, a parametro zero (in stile Pogba dal Manchester United),

garantendogli uno stipendio annuo da 5 milioni. Una soluzione che vuole evitare la Lazio, ma che accetterebbe più volentieri Inzaghi: “Il prossimo anno sarà tutto più difficile: non saremo una sorpresa e avremo l’Europa League da giocare. Servirà una rosa più lunga per disputare al meglio la stagione”. Più lunga e, spera il tecnico, con tutti i big ancora a disposizione. Tentazioni del Diavolo (e non solo) permettendo.

es_ES
it_IT
en_US