Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
20 nov

Maccarese, liquami dal depuratore: sospese le attività dell’oasi Wwf

Da due mesi dal depuratore esce un fiume di liquami che ha invaso prima la strada poi i campi vicini e i canali di irrigazione, fino ad arrivare all’oasi naturistica Bosco Foce dell’Arrone. Adesso si teme per la falda acquifera: se non si interviene nel più breve tempo possibile, il terreno assorbirà sostanze ed escrementi che il depuratore avrebbe dovuto raccogliere. Una piantagione di carote è già andata in rovina. Si teme il peggio per il futuro.

“Non è la prima volta che si verifica una situazione simile in quell’area e all’ingresso dell’oasi – denuncia Riccardo Di Giuseppe, naturalista e responsabile delle oasi del Wwf del litorale – così il disastro ambientale non è più un rischio ma una certezza. Tutta la zona è sabbiosa e i liquami inquinano direttamente la falda con gravi effetti sull’ambiente circostante e sull’ecosistema che arriva alla foce del fiume. Anche noi ci uniremo alle azioni legali con l’obiettivo di porre fine a queste continue e gravi violazioni. Mi domando quando tutti qui liquami si asciugheranno chi provvederà a bonificare l’area.

Noi siamo stati costretti a sospendere tutte le attività per i bambini. Chiediamo un intervento immediato”.

La prima richiesta di intervento all’Acea Ato 2 è stata inviata il 9 settembre. Poi ancora il 13: nonostante i solleciti pure dei residenti, però, ancora nessun intervento è stato predisposto. E i liquami continuano a invadere la campagna del litorale, i canali di irrigazione e l’oasi. Fino a quando non raggiungeranno il mare.

es_ES
it_IT
en_US