Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
9 gen

Multe tolte ai commercianti a Roma, i pm: “A processo la cricca dei vigili”

Circa mille e trecento multe finite chissà dove e mai pagate. Un danno per il Comune, per i mancati introiti, di oltre centomila euro. È quanto successo in cinque anni all’interno dell’ufficio notifiche del Campidoglio, in via Ostiense. Per tale raggiro la procura ha individuato un responsabile, il funzionario della polizia municipale Enrico Riccardi. E ne ha chiesto il rinvio a giudizio insieme ai beneficiari di tale condotta, i commercianti di liquore trasteverini Alessandro e Silvio Bernabei. Stando alle accuse del pm Laura Condemi, il primo avrebbe fatto sparire le relate di notifica dei verbali di contravvenzione che per anni avrebbero ricevuto i secondi, titolari delle società Spirit service e Bernabei Liquori. Un documento, questo, la cui assenza rende di fatto impossibile l’iscrizione a ruolo delle multe e la verifica del regolare pagamento. Ovvero, detto in altri termini, fa svanire tutto in una bolla di sapone.

Truffa, falso e soppressione di atti pubblici i reati contestati dal magistrato. I fatti contestati risalgono al periodo fra il 2007 e il 2011. Il Campidoglio ha già chiesto al gup Maria Paola Tomaselli di costituirsi parte civile e tra due settimane ci sarà l’udienza per il rinvio a giudizio o il non luogo a procedere.

Nell’inchiesta a rischiare il rinvio a giudizio,

in totale, sono sei persone: ci sono anche altri due soggetti, destinatari di una trentina di contravvenzioni, a cui Riccardi avrebbe riservato lo stesso trattamento dei commercianti. E poi anche due suoi colleghi, i funzionari della polizia municipale Lucia Pascazi e Marco Conti: avrebbero fatto invalidare l’una 3 e l’altro 2 multe, allegando in sede di ricorso alla sanzione ricevuta, una falsa documentazione che attestasse la presenza a bordo dell’auto di una persona invalida.

es_ES
it_IT
en_US