Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
26 dic

Ostia, sigilli alla sala slot feudo del clan Spada

Prosegue ormai da un mese il piano del ministro Marco Minniti contro la criminalità organizzata di Ostia. Un piano che ha praticamente blindato il municipio con carabinieri e polizia in ogni dove scattato all’indomani della sparatoria in una pizzeria del municipio in cui rimase ferito un esponente del clan Fasciani. Ogni giorno, dal 28 novembre a oggi, ci sono stati dai 2 ai cinque denunciati e arrestati.

Questa mattina è toccato alla sala scommesse “Italy Gaming” di via Casana, anni fa gestita da appartenenti alla famiglia Triassi, recentemente gestita da un cittadino cinese residente a Fiumicino, e da sempre frequentata da esponenti del clan Spada. Fu lì che nel luglio del 2013 avvenne il tentato duplice omicidio di Mauro Di Francesco e Marco Esposito che vede alla sbarra Ottavio e il boss della famiglia sinti Carmine. In base alla legge 100 del Testo Unico della pubblica sicurezza i carabinieri del gruppo Ostia, diretti dal colonnello Pasqualino Toscani, stamane hanno chiuso il locale proprio perchè frequentato da noti pregiudicati.

Il relativo approfondimento investigativo è scaturito dopo l’arresto, avvenuto a settembre all’interno del locale, di un pregiudicato trovato in possesso di oltre 120 dosi di cocaina, di cui una parte nascoste all’interno delle slot machine presenti nella sala. Il provvedimento, “che vuole essere l’ennesimo segnale di una rinnovata e attenta presenza dello Stato sul territorio” scrivono dal Comando Provinciale dell’Arma, è stato reso

possibile “dal corale impegno dei militari”, i quali, tramite papprofondite indagini, hanno accertato, oltre ogni ragionevole dubbio, “come il locale fosse divenuto ritrovo abituale di consumatori e spacciatori di sostanze stupefacenti, nonché di soggetti pericolosi o gravati da pregiudizi penali”.

La chiusura della sala slot, qualora si ripetessero i fatti che ne hanno determinato l’adozione, potrebbe divenire definitiva.

es_ES
it_IT
en_US