Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
6 lug

Raggi, al via la prima seduta della Giunta. Un lungo applauso accoglie la sindaca

Lunghi applausi all’arrivo del sindaco di Roma, Virginia Raggi, sul suo scranno in Assemblea capitolina, dove sta per cominciare il primo Consiglio comunale della nuova consiliatura. Al centro dell’aula Giulio Cesare, dove si svolge la prima assemblea capitolina dell’era Raggi. Alcune file di sedie sono state piazzate proprio davanti a lei: sono riservate ad alcuni esponenti del direttorio del M5s: sono Alessandro Di Battista, Paola Taverna Ruocco Vignaroli. Presenti anche Carla Ruocco e Carlo Sibilia. Ci sono anche i genitori, il marito e i colleghi dello studio Sammarco. Subito dopo è stato rispettato un minuto di silenzio per Beau Solomon, lo studente americano morto nella Capitale dopo essere stato spinto nel Tevere. Una decisione questa presa dal sindaco di Roma Virginia Raggi.

“Giornata storica, cittadini che riprendono in mano la loro città dopo anni abbandono della politica”. Aveva scritto questa mattina Raggi a poche ore dal debutto della Giunta capitolina, la prima dell’era Cinque Stelle a Roma.

Ieri la riunione informale. Mercoledì per la prima volta si sono incontrati tutti gli assessori in pectore per l’ultima limatura della Giunta. Alla fine Marcello Minenna avrà con molta probabilità un super-assessorato: per lui la delega al Bilancio e quella alle Partecipate – quest’ultima sarà ‘a tempo’, così hanno deciso sin dall’inizio i 5 Stelle. Per i trasporti ci sarà una donna, forse Linda Meleo della Luiss. Gli altri nomi sono noti: Paolo Berdini (Urbanistica), Paola Muraro (Ambiente), Luca Bergamo (Cultura), Flavia Marzano (Semplificazione-Smart City), Laura Baldassarre (Sociale), Adriano Meloni (Sviluppo economico). A Daniele Frongia il ruolo di vicesindaco con delega allo Sport.

Il caso Lo Cicero. Salta così la poltrona di Andrea Lo Cicero, per una questione di quote rosa. Al suo posto infatti entra nella squadra un’altra donna, Linda Meleo per i Trasporti. Il rugbista, al centro delle cronache per alcune frasi contro i rom e i gay, non nasconde la propria delusione. “Lo sport ha rappresentato una parte fondamentale della mia vita – scrive sulla sua bacheca Facebook – ed una parte fondamentale della mia vita l’ho passata a Roma. Ricoprire la carica di Assessore allo Sport di questa meravigliosa città, lavorare insieme a Virginia e a tutti i cittadini romani al rilancio della nostra Capitale,

sarebbe stato un enorme privilegio ed una altrettanto grande responsabilità. Ho appreso con un certo stupore, ieri, della volontà di non dare seguito alla mia nomina già annunciata in precedenza sin dalla campagna elettorale, ma come nel rugby ci si mette al servizio della squadra accettando le scelte dell’allenatore, così nella vita è giusto mettersi al servizio del bene più alto, quello della collettività e dei cittadini”

es_ES
it_IT
en_US