Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
15 nov

Regione Lazio, Raggi in audizione: ” Necessario quantificare le risorse per Roma Capitale”

Chiede di sapere su quanti soldi può contare il Campidoglio. E chiede uno snellimento nelle procedure delle risorse da investire sul trasporto locale. Tanti ancora i nodi da sciogliere per la sindaca Raggi che oggi – in audizione davanti alla commissione Affari costituzionali del consiglio regionale del Lazio sulla proposta di legge “Disciplina e conferimento di funzioni e compiti amministrativi ai comuni, a Roma capitale e alla citta’ metropolitanà” – ha esposto un orientamento di massima su le funzioni che Roma capitale vorrà assumere. Noi chiederemo che all’interno di questa legge regionale su Roma Capitale siano quantificate le risorse che intendete attribuite alla città di Roma – dice Raggi davanti ai consiglieri – L’articolo 9 a nostro riguardo non è molto chiaro, perchè non potremmo esercitare delle funzioni senza avere chiarezza sulle risorse”.

Parla poi del “cronico ritardo nel trasferimento delle risorse sul Tpl” spiegando che non è colpa dell’attuale amministrazione ma che “ad inizio di questo anno sono arrivate al Campidoglio le risorse regionali sul trasporto dell’annualita’ 214-2015”.

Sui programmi afferma la prima cittadina “domani definiremo attraverso degli ordini del giorno, in assemblea capitolina, quali funzioni Roma Capitale ritiene di voler assumere e quali no. Daremo oggi però un orientamento generale. Sviluppo economico e attività produttive: l’orientamento è quello di accogliere” il trasferimento di competenze “quasi per intero perchè è un’attività che già svolgiamo”. E sul Governo del territorio:”è un’attività che non vorremmo assumere: riteniamo necessario mantenere un doppio organo per distinguere il controllore dal controllato. Riteniamo sia necessario nonostante oggi al governo di Roma ci siamo noi, che abbiamo come obiettivo il consumo zero di suolo, ma è fondamentale in un’ottica più lungimirante di governo tenere separate le funzioni”.

Sul “trasporto pubblico locale – continua la sindaca – chiediamo un rafforzamento e snellimento della procedura di trasferimento delle risorse che è già previsto ma è un po’ lento e farraginoso e mette in difficoltà Roma Capitale. Non c’è dubbio che il tpl sia nostro ma dobbiamo lavorare sul velocizzare i trasferimenti- ha aggiunto Raggi – sul turismo, riteniamo che ci siano alcune competenze che possano essere accolte e altre che debbano rimanere in capo a un diverso organo, anche qui per rafforzare le funzioni di controllo. Sull’ambiente, idem, ma sulle aziende agricole vorremmo rafforzare alcune nostre competenze. Infine sulla cultura c’è un vivo dibattito e alcuni nodi che vorremmo sciogliere domani”.

“E’ stato un confronto importante – afferma Raggi all’uscita dell’audizione – Finalmente

anche la città di Roma è stata audita. Speriamo che rivolgano lo stesso invito anche al sindaco della città metropolitana che sono sempre io, ma con funzioni diverse. Continuiamo a lavorare per riuscire a rendere più partecipati questi provvedimenti che coinvolgono tanti cittadini” sulla proposta di legge “disciplina e conferimento di funzioni e compiti amministrativi ai comuni, a Roma capitale e alla citta’ metropolitana”.

es_ES
it_IT
en_US