Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
8 giu

Rieti, la gastronomia regionale protagonista a Cittaducale con la “Notte Bianca”

Un tour enogastronomico in quattordici tappe per andare alla scoperta di alcune delle ricette più gustose del Lazio e non solo; un affascinante “viaggio” nel gusto da compiere muovendo solo pochi passi, nel centro storico di uno dei borghi meglio conservati dell’intera regione. E’ la magia della “Notte Bianca delle ProLoco”, che ?sabato 11 giugno animerà dalle ore 20 Cittaducale, suggestivo paese in provincia di Rieti fondato nel 1309 dagli Angioini.

Un appuntamento che esalterà il sapore e la storia di piatti unici a partire dalla specialità locale, le “sagne alla molinara”, con la loro sfoglia tirata a mano dalle esperte massaie civitesi e condite con un sugo di pomodoro, aglio, olio, persa (maggiorana), timo selvatico e peperoncino; e se Amatrice proporrà gli spaghetti all’amatriciana, Morro Reatino presenterà le pizze fritte farcite, Cantalice le strengozze e Poggio Moiano le bruschette condite con l’olio della Sabina. La Pro Loco di Rivodutri preparerà il calzone fritto con pecorino cepparese, quella di Collescipoli gli “gnocchetti alla collescipolana” (una specialità umbra con un intenso sugo a base di salsiccia e fagioli) e quella di Antrodoco gli “stracci”, un primo piatto fra i più antichi dell’intera Valle del Velino. Si potranno gustare anche gli arrosticini di Ardea, le pennette al cognac di Micigliano, il famoso polentone al sugo di magro di Castel di Tora e la porchetta di Poggio Bustone; e non mancheranno nemmeno i dolci, con le ciambelle di Borgo Velino e il dolce a base di pane, ricotta e miele di castagno di Castel Sant’Angelo.

A passeggio tra le bellezze storico-naturalistiche di Nepi e le perle gastronomiche del suo territorio, la cittadina in provincia di Viterbo propone invece la seconda edizione de “La Via dell’Arte e del Gusto”, uno degli eventi di punta dei festeggiamenti per il Palio dei Borgia. L’appuntamento è fissato per domenica 12 giugno (e ancora il 19) alle ore 9: ad attendere i visitatori sarà un suggestivo itinerario storico-naturalistico che si concluderà con un pranzo nelle taverne delle quattro Contrade, Santa Croce, San Biagio, Santa Maria e La Rocca. Una piacevole passeggiata fra i monumenti che hanno segnato la storia della “città dell’acqua” dal V° Secolo a.C. fino al XVIII secolo, dalla Rocca dei Borgia al Museo Civico, senza dimenticare le forre – che i nepesini

chiamano “cavoni” – le affascinanti gole di millenaria erosione che circondano l’abitato, e le cascate di Cavatera. In tavola poi, sarà servito tutto il meglio della gastronomia del luogo: e così dalla chiesa di San Biagio alla pizza nepesina, dal Duomo al salame cotto, dalla fontana del Bernini alla scapicollata, i gioielli artistici della città e le perle della gastronomia della Tuscia Viterbese si fonderanno così in un irresistibile mix.

es_ES
it_IT
en_US