Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
28 mag

Rione Monti, la battaglia dei residenti: “Salviamo il mercato di via Baccina”

Bar e ristoranti dove ora ci sono banchi di frutta e verdura. E il chilometro zero rischia di diventare un nuovo punto di somministrazione in un quartiere già soffocato dalla movida. A lanciare l’allarme sono i residenti del rione Monti, preoccupati che la proposta di modifica di delibera su bancarelle e ambulanti presentata dal presidente della commissione comunale al Commercio, il 5 Stelle Andrea Coia, trasformi l’antico mercato di via Baccina in un’attività di ristorazione. Proposta che il 30 maggio sarà discussa e votata dall’assemblea capitolina e, se dovesse essere approvata dalla maggioranza, prevederebbe sanzioni ridotte per gli ambulanti che non rispettano le regole e una sorta di sanatoria per le bancarelle che si trovano nelle aree di pregio della città, davanti ai monumenti o nelle piazze più belle.

«La delibera grillina – spiega Nathalie Naim, consigliera radicale del I Municipio – prevede inoltre che i mercati rionali restino aperti anche di sera e se l’assemblea capitolina l’approverà, i banchi alimentari potranno essere trasformati in attività di somministrazione di alimenti e bevande, con posti a sedere e camerieri». Un provvedimento che, sottolinea Naim, «comporterebbe lo snaturamento di questi luoghi, ultimo punto di aggregazione degli abitanti e simbolo di un commercio di vicinato ormai soffocato da mini-market e locali per turisti».

Per scongiurare che il mercato situato alle spalle dei Fori Imperiali e in un edificio degli anni ’30, diventi l’ennesimo cocktail bar e tavola calda del rione, i residenti dell’associazione Madonna dei Monti e via Baccina hanno raccolto centinaia di firme. «Il rione – si legge nella petizione, che ha già raccolto 300 firme dei residenti – è diventato una sorta di “Ibiza” cittadina, i negozi di artigianato sono scomparsi e la sindaca Raggi dovrebbe impegnarsi perché il mercato di via Baccina venga tutelato, in quanto rappresenta una valida alternativa ai supermercati, con prodotti biologici e a chilometro zero». Attualmente nello spazio coperto ci sono sedici banchi, di cui sei attivi. «Al Campidoglio – scrivono gli abitanti– chiediamo che lo spazio coperto venga curato e pulito, che non vengano previste attività di somministrazione, che l’orario di apertura non superi mai le 20 e che vengano assegnate le concessioni inattive con un bando pubblico».

Un

appello sostenuto anche dal comitato degli abitanti del rione Monti, che hanno inviato una lettera di protesta alla sindaca, Virginia Raggi. «Di bar e ristoranti nel quartiere ne abbiamo troppi. Serve una scelta innovativa e coraggiosa da parte dell’amministrazione comunale, bisogna rilanciare la struttura con prodotti tipici regionali, puntare sulla qualità e non sovraccaricare il rione con nuovi punti di somministrazione» attacca Luca Ronchi, portavoce del comitato.

es_ES
it_IT
en_US