Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
11 mag

Roma, 15 condanne per gli scontri a San Giovanni del 2011. Atti in Procura sull’operato delle forze dell’ordine

Quindici condanne, per complessivi 61 anni di carcere rispetto ai 115 anni chiesti dalla Procura, e due assoluzioni: è la sentenza decisa, dopo tre ore di camera di consiglio, dai giudici della nona sezione penale del tribunale di Roma per gli incidenti del 15 ottobre del 2011 avvenuti in occasione della ‘Giornata dell’Indignazione’ con una manifestazione che, partita da piazza della Repubblica, si sviluppo’ lungo via Cavour, via Merulana e in piazza San Giovanni. Proprio in piazza San Giovanni si verifico’ l’episodio piu’ grave con l’assalto ad una camionetta dell’Arma dei Carabinieri poi data alle fiamme e il ferimento del militare che era a bordo, Fabio Tartaglione, colpito al volto con un palo di legno e raggiunto da una pioggia di sassi.

La pena piu’ alta e’ toccata a Giacomo Spinelli (9 anni di reclusione piu’ l’interdizione in perpetuo dai pubblici uffici) che secondo il pm Francesco Minisci faceva parte del gruppo assieme a Mauro Gentile (condannato a 3 anni) che attacco’ il blindato. La sentenza ha provocato le proteste di numerose persone presenti in aula (tra imputati e amici) che hanno gridato piu’ “vergogna” all’indirizzo del collegio giudicante.

Condividi

I giudici della nona sezione penale del tribunale hanno poi stabilito che la Procura di Roma dovra’ valutare se in occasione della manifestazione

alcuni esponenti delle forze dell’ordine abbiano o meno abusato dell’autorita’ che rappresentavano e se la condotta da loro assunta quel giorno sia stata sempre ortodossa. Gli atti sono stati trasmessi all’ufficio del pubblico ministero.

Durante il dibattimento, erano stati i difensori degli imputati, con il supporto in aula di video e foto, ad evidenziare al collegio giudicante una serie di comportamenti ‘eccessivi’ tenuti da poliziotti e carabinieri.

es_ES
it_IT
en_US