Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
8 nov

Roma, a gennaio riapre il chiosco del parco Nemorense

Lo yogurt prodotto dai migranti della cooperativa sociale Barikamà sul lago di Martignano. Il pane a lievitazione artigianale e i dolci artigianali del bistrot Grandma di via del Corneli, al Quadraro e i prodotti biologici dell’azienda agricola Eredi Ferrazza di Martignano. Riaprirà a fine gennaio con una nuova gestione, per i prossimi 6 anni, il chiosco del parco Nemorense. L’associazione temporanea di imprese che si è aggiudicata il bando il 5 ottobre del 2015 si incaricherà anche della cura dei giardini. Dopo una lunga trafila burocratica e una diatriba tra il dipartimento al Patrimonio del Comune (proprietario del chiosco) e quello all’Ambiente (responsabile della cura del parco) sui canoni di affitto, i nuovi soggetti, due giorni fa, hanno finalmente preso possesso della struttura. “In accordo col municipio II – spiega Lorenzo Leonetti, del bistrot Grandma – entro fine mese avvieremo la manutenzione del parco”. Il progetto prevede l’inserimento lavorativo dei migranti e dei ragazzi con sindrome di Asperger, un disturbo dello spettro autistico: vuole essere il primo esempio di impresa sociale concorrenziale sul mercato.

“C’è grande entusiasmo intorno a questa nuova esperienza – afferma l’assessore all’Ambiente del municipio II, Rino Fabiano – è un’ottima occasione per far rinascere l’area verde, che abbiamo ereditato in condizioni pessime. È importante ripristinare subito il decoro del giardino perché questo ci consentirà di destinare i fondi del servizio giardini alla cura delle alberature”.

Il progetto, che coinvolge la cooperativa sociale Barikamà, nata subito dopo le rivolte di Rosarno, si propone di far rivivere l’area verde con un ampio di ventaglio di iniziative. “Organizzeremo dei mercatini di artigianato – aggiunge Leonetti – dei mercati contadini con prodotti artigianali, delle lezioni di cucina per bambini, giochi e tante attività sportive con al partecipazione delle realtà sportive del territorio. Vogliamo creare una vera e propria rete di servizi per i cittadini del municipio”.

Del resto il parlamentino dei Parioli è il primo a Roma ad aver avviato l’iter per l’approvazione del regolamento per la gestione condivisa dei beni comuni. “Il documento è stato approvato in giunta il 26 ottobre scorso – ricorda l’assessora municipale alla Partecipazione, Lucrezia Colmayer – manca ancora il passaggio in commissione Partecipazione e Patrimonio prima dell’approvazione

definitiva in Consiglio”. Il protocollo consentirà ai cittadini di stringere dei patti con l’amministrazione per rigenerare i beni comuni. “La nostra iniziativa – aggiunge Colmayer – segue il solco tracciato dalla precedente giunta comunale: era in via di approvazione una delibera dedicata, prima che la giunta cadesse. Ora ci auguriamo che l’attuale maggioranza voglia portare a termine questo percorso, utile alla rinascita della città”.

es_ES
it_IT
en_US