Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
5 feb

Roma, a Trigoria nasce CasAmica per accogliere i “migranti della salute”

Una casa per accogliere i “migranti della salute”, cioè quei malati costretti a spostarsi dalla città in cui vivono, insieme ai loro familiari, per potersi curare adeguatamente. E soprattutto per i più piccoli, quelli che soffrono maggiormente per la lontananza da casa. A far nascere questa struttura, in zona Trigoria, è stata CasAmica onlus, un’organizzazione di volontari che da 30 anni accoglie i malati, accompagnati dai propri cari, che si spostano in cerca di cure, ma che non possono permettersi di alloggiare in albergo. Dopo aver iniziato la sua attività a Milano, dal 2016 la onlus opera anche nella Capitale. E solo nell’ultimo anno ha accolto oltre 4mila malati e familiari, di cui 350 bambini. In 30 anni, ha assistito 70mila persone. Ora, fino al 17 febbraio, CasAmica promuove una campagna di raccolta fondi con numero solidale (45517): le donazioni contribuiranno a sostenere proprio la nuova casa di Roma.

La struttura è stata creata in zona Trigoria perché lì si trovano alcuni tra i più importanti istituti sanitari della città e dispone di 50 posti letto, dei quali la metà sono riservati ai bambini malati. La casa è aperta dal settembre scorso e ha già ospitato 150 persone: CasAmica prevede di arrivare alla piena attività entro la fine del 2017. La struttura si aggiunge così alle quattro già esistenti a Milano, che dispongono complessivamente di 100 posti letto, e alla casa appena creata a Lecco, dotata di 36 posti. E attraverso la campagna di raccolta fondi, con un smso una chiamata da rete fissa, si possono donare 2 o 5 auro. I fondi raccolti contribuiranno a garantire accoglienza a 300 bambini malati in un anno.

Il 65 per cento degli ospiti di CasAmica proviene da Sicilia, Puglia, Calabria, Campania, mentre l’1 per cento viene dall’estero, soprattutto dall’Est Europa. Oltre il 65 per cento degli accompagnatori, poi, sono donne: madri di un piccolo paziente, oppure sorelle o mogli del malato. Il 78 per cento, infine, sono malati di tumore. La loro permanenza media è di circa 8 giorni. “CasAmica è molto più di un letto e quattro mura – afferma Lucia Vedani, fondatrice e presidente di CasAmica – è sinonimo di accoglienza, famiglia e amicizia. Grazie ai nostri volontari, alla condivisione della quotidianità e degli spazi comuni, gli ospiti trovano il coraggio e la forza per affrontare l’esperienza della malattia.” Il valore aggiunto dell’accoglienza offerta dall’associazione sono proprio gli oltre 100 volontari, formati per un approccio corretto con i malati: ogni giorno li accompagnano in ospedale per esami e terapie, li ascoltano e li confortano, cucinano insieme a loro e giocano con i più piccoli.

Per richiedere ospitalità a CasAmica si possono contattare gli appositi numeri del centro prenotazione, presenti sul sito

internet www.casamica.it. Il contributo è di 16 euro a notte per gli ospiti adulti; per le famiglie in difficoltà economica, per i bambini e i ragazzi l’accoglienza è invece gratuita. CasAmica si trova in via Tommaso Maria Fusco, nelle vicinanze di: Policlinico Universitario Campus Biomedico, Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, Ospedale Sant’Eugenio, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Policlinico Universitario Agostino Gemelli.

es_ES
it_IT
en_US