Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
9 feb

Roma, al Gemelli arriva il Libro Bianco per raccontare le storie dei malati

Un Libro Bianco per raccontare storie di chi lotta contro la malattia, da paziente o da ricercatore. Sono quelle delle oltre 42mila persone malate di tumore, provenienti da tutte le regioni italiane, che l’anno scorso hanno scelto di curarsi al policlinico Gemelli, tra i principali centri italiani specializzati nella cura del cancro e primo nel Lazio. Ognuna di queste persone, naturalmente, ha bisogno di poter contare su accoglienza, diagnosi, terapia e riabilitazione. Nello stesso anno, inoltre, sono state eseguite 800mila prestazioni ambulatoriali e 20mila ricoveri per pazienti oncologici.

E per garantire l’efficienza di tutto questo sistema molti sono gli operatori impegnati. Tutto questo è raccontato, appunto, nel Libro Bianco dell’Oncologia del Gemelli, alla prima edizione, presentato venerdì in occasione della XXV Giornata mondiale del Malato: un volume che racconta tutte le attività di cura e di ricerca nell’ambito della lotta ai tumori.

“L’idea del Libro Bianco è significativa, è la pietra di un percorso simbolico, perché è l’inizio di una battaglia, di un confronto con un evento avverso – spiega il rettore dell’Università Cattolica, Franco Anelli – il Libro spiega ai pazienti che cosa si fa qui per offrire una risposta alle attese”. “In questo posto decine di migliaia di persone ricevono una diagnosi di tumore – evidenzia Rocco Bellantone, preside della facoltà di Medicina dell’Università Cattolica – nei due terzi dei casi a distanza di qualche anno possiamo dire che non lo hanno più e sentirci dire che siamo stati loro vicini”. “La malattia è qualcosa di biologico, fisiologico, ma anche di simbolico – rileva il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente

del Pontificio Consiglio della Cultura, che ha tenuto una lectio magistralis – la scienza medica è accanto al malato, ma accanto ci deve essere anche un’altra scienza, quella dell’umanità”.

Il Libro Bianco – che sarà scaricabile dall’home page del sito del Policlinico – è un e-book, proprio perché vuole raccogliere filmati, essere facilmente aggiornabile con informazioni nuove e raccontare storie di pazienti, sanitari e volontari.

es_ES
it_IT
en_US