Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
20 mar

Roma, alla Rustica vandali a scuola: rubati i registri digitali

“SONO arrivato a scuola alle 6.45, ma mi sono accorto subito che qualcosa non andava. Vedevo carte e documenti riversi a terra e le luci dell’allarme erano accese. Poi sono entrato è ho trovato un delirio “. Comincia così il racconto di Giovanni Valerio D’Elia, il dirigente scolastico dell’istituto tecnico per il turismo Livia Bottardi in via Filiberto Petiti, tra La Rustica e Tor Sapienza, nel V municipio, dove nel week-end hanno fatto irruzione dei vandali, mettendo la scuola a soqquadro.

“A quel punto ho immediatamente chiamato la polizia – prosegue il preside – Ho atteso gli agenti per entrare per non contaminare la scena. Mi sono trovato davanti agli occhi una scena terribile: i vandali hanno lanciato carte e documenti, hanno forzato quattro casseforti, tra cui quella del personale e quella della presidenza, e hanno addirittura portato via 80 netbook, i computer che i docenti utilizzano come registro elettronico”.

“Però hanno lasciato 300 euro che si trovavano nel fondo della cassa – aggiunge una collaboratrice scolastica – Forse il loro scopo era quello di fare casino e mettere sottosopra la nostra scuola, poi hanno trovato i netbook…”.

Sul posto anche i funzionari della Città Metropolitana per capire se la scuola, dove nel 1995 il regista Daniele Luchetti ha girato il film “La Scuola”, tratto dai libri di Domenico Starnone, avesse subito danni strutturali.

“In effetti diverse porte sono state scardinate. Pertanto la scuola ieri è rimasta chiusa e lo sarà anche oggi. E poi le casseforti vanno necessariamente acquistate di nuovo”, aggiunge D’Elia, che procederà con una denuncia a ignoti. “Non è la prima scuola del quartiere a essere derubata e vandalizzata – spiega Roberto Torre, presidente del Comitato di Quartiere di Tor Sapienza – ma la Bottardi è ancora più a rischio: in seguito alla realizzazione dell’Altà Velocità è rimasta isolata. La sicurezza in questo quadrante della città è utopia, anche quando si parla di un istituto d’eccellenza”.

L’allarme sulla sicurezza arriva anche dalla Rete degli Studenti Medi del Lazio. “Vergognoso il furto subito dall’istituto Livia Bottardi – spiega il segretario organizzativo, Andrea Russo – Un danno

per la comunità e soprattutto per le giovani generazioni di un territorio già di per sé difficile, in cui è la scuola a dare gli anticorpi contro la criminalità”.

E ancora: “Facciamo un appello alle istituzioni di garantire maggiore sicurezza per gli studenti, anche con l’utilizzo della videosorveglianza dove necessario e specialmente nelle periferie. Non devono essere i ragazzi a rimetterci e a perdere giorni di lezione “.

es_ES
it_IT
en_US