Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
25 mag

Roma, alla stazione Termini arriva la cancellata anti clochard

C’è il via libera della Soprintendenza e i lavori partiranno al più presto: la stazione Termini si prepara a cambiare volto. Ancora una volta. Se nell’estate del 2015 nel più grande scalo d’Europa avevano fatto il loro debutto i varchi tra i binari e l’area commerciale, tra la fine dell’anno e i primi mesi del 2018 sarà il lato dello scalo che affaccia su via Marsala a essere sigillato. Ecco una lunga cancellata a protezione dei posteggi e dei marciapiedi su cui oggi bivaccano giorno e notte decine di senzatetto. Chiuderà dopo l’arrivo dell’ultimo treno, attorno all’una della notte, per poi riaprire alla partenza del primo convoglio del mattino. Prima dell’alba, alle 4.30.

Così Ferrovie dello Stato, che ha già discusso il progetto esecutivo con la prefettura, rivoluzionerà la stazione. Chiaro l’obiettivo: allontanare il degrado dallo scalo, evitare che si ripetano aggressioni come quelle che hanno visto suo malgrado protagonista una giornalista di Matrix. Senza, però, dimenticare chi non ha un tetto e lungo i binari di Termini passa la maggior parte delle proprie giornate. L’help center che per 13 anni, fino al 2015, ha accolto centinaia di clochard al binario 1 riaprirà il 20 giugno in via di Porta di San Lorenzo 7. Dagli 80 metri quadrati del vecchio social corner si passerà a una stuttura da 160 per l’accoglienza e il recupero dei soggetti più fragili. Una scelta in linea con la politica dell’azienda, che dall’8 marzo, ogni mese, offre parrucchiere, manicure e pedicure alle senza fissa dimora per favorirne l’inserimento nel mondo del lavoro.

Nel delicato gioco di pesi e contrappesi studiato con il doppio obiettivo di non lasciare indietro nessuno e al contempo garantire la sicurezza dei viaggiatori, non entreranno solo la nuova cancellata (che cingerà anche il parcheggio di piazza dei Cinquecento) e il centro per homeless. In attesa dell’introduzione del biglietto nominale, nei progetti di Fs e del direttore della protezione aziendale Franco Fiumara c’è anche la rivoluzione-bis dei varchi di accesso ai binari. Una volta trovata l’intesa con il Garante della privacy e il ministero dell’Interno, a Termini arriveranno i tornelli elettronici. Antiseduta, non scavalcabili, tarati per permettere il passaggio di un solo viaggiatore per volta, saranno testati sulla tratta Roma-Fiumicino percorsa dal Leonardo Express. Una scelta che rivela un’altra novità: il biglietto per l’aeroporto si potrà pagare con la carta di credito, direttamente al tornello.

Capitolo bagagli. Passeranno sotto il “naso” dei varchi hi-tech, capace di riconoscere composti chimici potenzialmente pericolosi. E, dopo una prima sperimentazione, su base volontaria, potranno essere legati al proprietario attraverso un sistema di targhette elettroniche. Attraverso un’app per cellulari – in particolar modo in caso di furti – sarà

possibile seguire ogni spostamento della propria valigia.

Un’assicurazione in più per i passeggeri, clienti di stazioni sempre più simili a centri commerciali. Shopping center da tenere sotto controllo: l’introduzione del tornello elettronico permetterà di dislocare circa 70 dei 96 addetti che ogni giorno si danno il cambio agli attuali varchi fronte binari nel resto della stazione. L’ultimo aggiustamento del nuovo piano antidegrado.

es_ES
it_IT
en_US