Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
2 feb

Roma, Arena America: il salvataggio del I municipio. Il Comune rilancia

Pericolo scampato per la rassegna di piazza San Cosimato? I ragazzi del cinema America ne sono convinti, hanno dalla loro parte il I Municipio. Ma il vicesindaco Luca Bergamo tira dritto per la sua strada: ” La scorsa estate dissi che bisognava inserire piazza San Cosimato nell’avviso dell’Estate Romana per superare ogni problema e i ragazzi del Cinema America risposero che i tempi dell’avviso dell’Estate Romana non gli consentivano di partecipare. Quest’anno il tempo c’è. Perché non partecipare?”.

Insomma, per il Campidoglio non cambia nulla. Neanche lo strappo della giunta pd del centro storico sembra destinato a risolvere la querelle. Ieri la minisindaca Sabrina Alfonsi ha espresso parere contrario all’inserimento di piazza San Cosimato nel Bando dell’Estate Romana e richiesto la concessione dell’area per il regolare svolgimento della manifestazione.

Si sta ripetendo una situazione già vissuta un anno fa, quando il Comune in un primo momento aveva concesso ai ragazzi dell’America l’utilizzazione dello spazio per soli quattro giorni, ma successivamente il I Municipio aveva chiesto di disporre della piazza affidandone la gestione a Valerio Carocci e al suo gruppo. Lo stesso Luca Bergamo in una dichiarazione dell’altro ieri aveva giustificato il fatto che nel 2017 piazza San Cosimato era stata considerata fuori bando proprio perché concessa ad un soggetto giuridico ente pubblico. La storia si ripete.

Ieri, nel tentativo di aggirare il bando che il Comune pubblicherà entro la fine di febbraio, il municipio ha tentato lo scorciatoia. Ecco, quindi, la richiesta al Cinema America – subito accettata – di provvedere alla creazione di una parete del suono all’interno dello schermo cinematografico con riduzione del rimbalzo delle onde acustiche su tutta la piazza. Ancora: la fine delle proiezioni entro mezzanotte e due serate a settimana “mute”, con auricolari per ascoltare i film. A giudicare dalla replica del Campidoglio, neanche questi escamotage dovrebbero convincere Palazzo Senatorio a recedere dall’idea di mettere a gara piazza San Cosiamto.

Nel frattempo il sostegno all’iniziativa dei ragazzi dell’America si è arricchita di nuove adesioni: anche Sabrina Ferilli ( ” delusa ” ), Giuseppe Tornatore, Riccardo Milani, Luca Zingaretti, Toni Servillo, insieme ad altri colleghi hanno apposto la propria firma ad un documento che invita il vice sindaco Luca Bergamo non interrompere l’esperienza. Su Twitter si è espresso anche il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, che ha scritto: ” una cosa bella che funziona e porta cultura deve essere aiutata e sostenuta dalle istituzioni: non ostacolata”.

Ma intanto la querelle su piazza San Cosimato ha aperto una vertenza sull’intera politica culturale del Comune. “Il valore di San Cosimato – si legge in un comunicato dell’Anec, l’associazione degli esercenti – non può essere messo in

discussione, ma è inaccettabile che l’interesse collettivo e gli appelli pubblici si concentrino solo su questa iniziativa. Anche l’Arena a piazza Vittorio, uno dei luoghi più degradati della città, assegnataci attraverso un avviso pubblico e senza sostegno economico, meriterebbe lo stesso trattamento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA Si allunga la lista del mondo dello spettacolo a sostegno dell’iniziativa estiva. Critico anche il ministro Franceschini

es_ES
it_IT
en_US