Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
1 nov

Roma, arrestato rapinatore seriale: a incastrarlo un tatuaggio

Ha messo a segno cinque rapine in un mese, tutte nella zona di Cinecittà. Ma a incastrare il presunto rapinatore, un ragazzo di 23 anni, è stato un tatuaggio sulla mano. Grazie a questo dettaglio, infatti, i carabinieri sono riusciti a rintracciarlo e ad arrestarlo.

Il 2 ottobre il giovane aveva rapinato una farmacia e il giorno successivo un’altra. Il 22 ottobre, invece, era stata la volta di un supermercato e, infine, il 25 era toccato prima a un supermercato e poi di nuovo a una farmacia: la stessa che il presunto rapinatore seriale aveva già visitato il 3 ottobre. Ma proprio grazie al tatuaggio che il ragazzo ha su una mano, i carabinieri della stazione di Roma Cinecittà sono riusciti a risalire alla sua identità: il disegno è stato infatti immortalato da una delle telecamere a circuito chiuso posizionate all’interno di uno degli esercizi commerciali presi d’assalto.

Durante ogni colpo, il giovane stava molto attento a non farsi scoprire, utilizzava sempre un casco e un passamontagna per coprire il volto e dei guanti per le mani. Tranne che in un’occasione, esattamente quella che ha poi consentito ai militari di incastrarlo. Una volta dato un volto e un nome al presunto rapinatore, i carabinieri lo hanno cercato nei luoghi che solitamente frequentava. Non è stato così semplice prenderlo perché, sapendo di essere ricercato, il ragazzo si era reso irreperibile. Fino a ieri, però, quando è stato sorpreso mentre si aggirava nel quartiere Don Bosco.

L’arresto, peraltro, arriva nello stesso giorno in cui i carabinieri della compagnia Roma Centro hanno fermato il quarto componente della banda responsabile di una violenta rapina ai danni di un turista inglese, compiuta lo scorso 30 ottobre in via Vicenza e ripresa da una telecamera di sicurezza di un hotel. La vittima era stata zittita con un’arancia in bocca. Il quarto complice, anch’egli cittadino egiziano, diciottenne e con precedenti come gli altri tre già arrestati, era sfuggito alla cattura. Alla fine, i militari l’hanno scovato all’interno dei giardini Einaudi, in

largo di Villa Peretti, angolo piazza dei Cinquecento. Alla vista dei militari, il nordafricano ha opposto resistenza, tentando di darsi alla fuga: nella colluttazione i carabinieri hanno riportato lievi contusioni. Insieme a lui è stato fermato un quinto egiziano di 18 anni che con i quattro autori del colpo di via Vicenza avrebbe compiuto un’altra rapina lo scorso 28 ottobre, in piazza dei Cinquecento, ai danni di un turista ungherese che passeggiava con la fidanzata.

es_ES
it_IT
en_US