Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
29 ago

Roma, aveva usato display del bus per messaggio no-vax: Atac sospende l’autista

È stato sospeso A.C., l’autista che domenica 27 agosto aveva utilizzato il display del bus che gli era stato assegnato per un messaggio contro l’obbligo dei vaccini, “Vaccinati sto c…”. Lo fa sapere l’Atac, che dopo aver ricevuto la segnalazione su InfoAtac da parte di un utente aveva avviato delle verifiche. “A seguito degli accertamenti predisposti, Atac comunica di aver proceduto, a far data da oggi 29 agosto, alla sospensione cautelare di un dipendente per l’utilizzo improprio del display di un bus di linea”.

“Mentre sono a lavoro e aspetto di partire ho voluto dipingere il mio bus così”, aveva scritto il conducente a corredo dell’immagine del bus col messaggio no-vax, pubblicata da lui stesso sul gruppo Facebook “Genitori e bambini liberi e sani – Popolo libero”. Il post era poi stato rimosso. “Forse è il caso di eliminare il post, vero ragazzi? Non diamo armi a nessuno”.

Una cancellazione rapida, ma non abbastanza: degli utenti avevano fatto lo screenshot del post, segnalandolo poi su Twitter a InfoAtac. “Come in casi analoghi, relativi a violazioni regolamentari, sono in corso verifiche sull’accaduto”, avevano detto dal team del social dell’azienda dei trasporti capitolina. Oggi, poi, la sospensione. “Va bene pensarla diversamente, ma non si può utilizzare un mezzo pubblico per comunicarlo” era

stata la reazione più comune in rete, mentre anche i sindacati si erano scagliati contro il gesto.

“L’Atac ci dà da mangiare, abbiamo situazioni più gravi a cui pensare”, aveva detto Claudio Di Francesco, segretario regionale di Faisa-Confail, riferendosi alle problematiche interne aziendali. “Non condivido né il pensiero, né il gesto”, aveva invece spiegato la leader di Cambia-Menti M410, Micaela Quintavalle.

es_ES
it_IT
en_US