Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
23 nov

Roma, Biblioteca nazionale e biblioteca di Archeologia: investimenti in arrivo dal ministero dei Beni culturali

Finanziamenti in arrivo per le grandi biblioteche statali della Capitale. La conferenza unificata Stato-Regioni e il Consiglio superiore dei Beni culturali, infatti, hanno dato parere favorevole agli interventi del ministero dei Beni culturali per il restauro e la riorganizzazione delle Biblioteche nazionali di Roma e Firenze e per la valorizzazione della prestigiosa biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte di Roma.

Un intervento da 35 milioni di euro per ampliare gli spazi, per consentire nuove forme e modalità di fruizione, la digitalizzazione del patrimonio librario e una migliore collocazione delle collezioni sul modello delle più recenti grandi biblioteche al mondo. A darne notizia è lo stesso ministero in una nota.

In particolare, saranno stanziati 10 milioni per il completamento del restauro della Biblioteca nazionale centrale. Un investimento che prevede la bonifica di 15mila metri quadrati aggiuntivi e la realizzazione di magazzini, laboratori di restauro, digitalizzazione e imbustamento, oltre alla messa in opera di 60 chilometri di scaffalature. Altri 10 milioni serviranno invece per la valorizzazione e per il rilancio della biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte.

“Un investimento – spiega il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini – di cui vado particolarmente fiero che si somma a quanto già previsto dalla finanziaria del 2016 e che conferma l’impegno del Governo a favore dei tanti istituti che silenziosamente e con alta professionalità operano per la conservazione, catalogazione e restauro del nostro patrimonio culturale. Un lavoro poco visibile ma importantissimo che va valorizzato perché mantiene viva la memoria e la vitalità di un patrimonio unico al mondo”.

Nel piano del Mibact, comunque, sono previsti anche finanziamenti per altre istituzioni culturali della Capitale. Ci saranno 8 milioni per il restauro e la valorizzazione del teatro di Posa 3 del Centro sperimentale di Cinematografia. Un investimento finalizzato alla realizzazione di aule, una foresteria per gli studenti della Scuola nazionale di Cinema, uffici e archivi per la conservazione delle pellicole safety, oggi conservate presso la Cineteca nazionale in regime di deposito legale. Altri 10 milioni andranno alla riorganizzazione, l’allestimento e la valorizzazione del Museo autonomo delle Civiltà per acquisire nuovi spazi in adiacenza al Museo Pigorini e valorizzare questo importante sito museale.

Infine, 4 milioni

serviranno per la messa a sistema del Parco Archeologico di Ostia Antica. Un investimento che prevede il restauro e la valorizzazione del Museo delle Navi romane e interventi presso i porti imperiali di Claudio e Traiano, oltre alla riqualificazione dell’antica città di Ostia. Un progetto unitario di interventi conservativi sulla città che prevede il restauro, la conservazione, la valorizzazione e in molti casi la riapertura al pubblico di monumenti e spazi museali.

es_ES
it_IT
en_US