Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
14 giu

Roma, blitz anti abusivi a piazzale Flaminio: cinque banchi sequestrati

Cinque banchi sequestrati e altrettanti sanzionati per 40 mila euro. È il bilancio del blitz della polizia di Roma Capitale congiuntamente alla polizia di Stato della questura di Roma avvenuto questa mattina a piazzale Flaminio, proprio a ridosso dell’ingresso della metro e della stazione. Un’ulteriore azione che rientra nell’attività di contrasto all’abusivismo commerciale: già dalle 9 del mattino gli agenti del Gruppo Parioli e del commissariato Villa Glori, insieme al personale dell’Ispettorato del Lavoro, hanno iniziato a controllare a tappeto tutte le attività commerciali presenti nel piazzale, oggetto da tempo di indagini anche per denunce ed esposti presentati dai cittadini.

Diversa la merce in vendita sugli 11 banchi presenti: scarpe per uomo, donna e bambino, abbigliamento, bigiotteria, cappelli, selfie-stick, cinture e attrezzi elettronici per smartphone come caricatori portatili e cover. Ben cinque di questi banchi sono risultati con licenza di tipo itinerante, ma le postazioni – dopo indagini e appostamenti dei vigili – erano permanenti. Per queste cinque attività la merce è stata sequestrata, così come i banchi, i pali e gli ombrelloni, per un totale di 4800 articoli. “Faremo subito ricorso – ha spiegato A.P., ex proprietario di due dei cinque banchi sequestrati che da qualche tempo sono in mano a suo figlio – e domani contiamo di riaprire. Le nostre carte sono in regola, lo dimostreremo”.

Avevano invece l’autorizzazione le sei postazioni adiacenti all’ingresso delle stazioni, che tuttavia sono state sanzionate perché occupavano una superficie di vendita maggiorata per un totale complessivo di 120 metri quadrati, intralciando in più punti il passaggio per viaggiatori e utenti dei mezzi pubblici. Così per i titolari, oltre alle sanzioni amministrative per il Codice della

Strada, andranno aggiunte quelle che il municipio stabilirà a fronte dell’evasione accertata al tributo Tosap. Ai 30 mila euro, se ne aggiungono altri 10 mila derivanti dalle indagini degli ispettori del Lavoro, che hanno accertato che in 2 delle attività lavoravano 4 persone in nero: oltre alla sanzione amministrativa, ai titolari è stata notificata una sospensione dell’attività che permarrà fino alla regolarizzazione dei lavoratori.

es_ES
it_IT
en_US