Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
11 lug

Roma, blitz della Raggi all’impianto Ama di Rocca Cencia: “E’ inutile, va cambiato”

Dopo i topi, i rifiuti. La sindaca di Roma Virginia Raggi è andata a verificare di persona la situazione dell’impianto Ama di Rocca Cencia. Dopo il blitz di ieri a Tor Bella Monaca, Raggi ha voluto verificare lo stato dell’impianto Ama che serve il quadrante est della città ed è preposto alla gestione dei rifiuti e alla logistica dei servizi di raccolta. Nell’impianto di trattamento rifiuti avviene la lavorazione del rifiuto indifferenziato da trasformare in Cdr e, in una seconda struttura, la separazione dei contenitori di vetro, plastica e metalli da avviare alla filiera del recupero.

“Condizioni pessime, fa caldissimo, un odore che lasciamo perdere, condizioni di lavoro pessime, sono senza parole.Questo è un impianto folle – spiega la Raggi – qui si vede come la spazzatura viene differenziata. Gli stessi operatori ci dicono che è un impianto inutile, dovremo intervenire anche su questo”. Lo scopo del blitz è quello di verificare di persona il funzionamento degli impianti. Alcune linee sarebbero risultate fuori uso e questo avrebbe impedito il conferimento dei rifiuti rallentando la raccolta in città. Il sindaco, in diretta su Facebook, è accompagnata durante la visita degli impianti dai tecnici e responsabili. “Dobbiamo semplficare – aggiunge Raggi durante la diretta Facebook – metterci intorno al travolo e stabilire con certezza chi deve fare e cosa. Stamattina abbiamo visto anche il servizio giardini”.

Insieme alla sindaca, anche l’assessora all’Ambiente Paola Muraro che al termine del blitz nell’impianto di Rocca Cencia ha fissato i paletti per la raccolta differenziata: “Ora siamo al 43%, ma dobbiamo verificare cosa c’è dentro questo dato. Gli operatori segnalano problemi in diversi secchioni che non possono essere riciclati, quindi bisogna vedere come vengono conteggiati, se l’Ama lì fa rientrare nel 43% saremmo davanti a una truffa. Ma se è invece un dato reale, allora puntiamo al 65-70%. L’unico sistema che può funzionare è il porta a porta”. Questi Tmb “sono inutili perchè non recuperano, bisogna riconvertirli in centro di recupero di rifiuti”.

I 5 Stelle in Campidoglio, intanto, continuano ad organizzare l’attività. “Stiamo pensando di mettere delle navette per spostare dipendenti e consiglieri comunali dai dipartimenti verso la sede del Tritone, che ospiterà le commissioni, o verso il Campidoglio. In modo da risparmiare soldi e tempo”, ha spiegato il capogruppo

del M5s in Campidoglio Paolo Ferrara. “Saremo tutti insieme appassionatamente, come su uno scuola bus”, ha commentato sorridendo. “Abbiamo sempre rinunciato alle auto blu – continua – Oggi gli altri ci inseguono. Non abbiamo fatto annunci in questo senso perché per noi era scontato: rinunceremo alle auto blu. Faremo di più: andremo a lavorare sul parco macchine del Comune. L’obiettivo è ridurlo e magari utilizzare le auto per altre funzioni”.

es_ES
it_IT
en_US