Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
30 mar

Roma, conducente di bus preso a pugni da un passeggero

Appena salito sul bus ha iniziato a inveire contro gli altri passeggeri per poi rivolgersi con insulti e parolacce contro una donna. A quel punto il conducente ha fermato il mezzo, è uscito dal gabiotto e si è avvicinato all’uomo per cercare di calmarlo. Ma per tutta risposta è stato aggredito prima verbalmente e infine è stato preso a spintoni e pugni.

Sul posto sono dovuti intervenire i carabinieri del radio mobile per riportare la calma. Il tutto è accaduto sulla linea 67, all’altezza di Villa Torlonia, venerdì mattina intorno alle 11.

I militari hanno poi proceduto con l’arresto dell’uomo che ha dato in escandescenza. Si tratta di un indiano, senza fissa dimora, di 47 anni che ora dovrà rispondere di violenza a pubblico ufficiale, lesioni e interruzione pubblico ufficio. L’autista è stato trasportato in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale Santo Spirito dove è stato medicato e dimesso.

Ma gli episodi negli ultimi tempi sono stati più di uno, l’ultimo martedì scorso quando un altro autista è rimasto ferito. Il caos sulla Tuscolana è scoppiato intorno alle 7 quando un uomo, C.R. romano di 31 anni, ha prima divelto una guarnizione dello 041 che – già con i motori accesi- stava per partire e, impugnata la guarnizione di metallo e gomma, ha percorso alcuni metri a piedi fino a quando non ha incrociato il bus 447 fermo in mezzo al traffico. A quel punto ha iniziato a prendere a pugni la parte anteriore fino a quando non ha spaccato il vetro dell’autista che è rimasto ferito dalle schegge. A bordo c’erano 30 passeggeri terrorizzati e urlanti che hanno chiamato i soccorsi. Sul posto, anche in quel caso sono intervenuti i carabinieri.

Ancora: lo scorso 10 febbraio, a Tor Bella Monaca, un uomo ha aggredito l’autista e i poliziotti intervenuti per calmarlo. A dicembre il panico è scoppiato sul 314 della Roma Tpl, sulla via Prenestina, quando un uomo ha preso a calci e pugni il gabbiotto del bus pretendo che fossero aperte le porte anche se il mezzo non era in prossimità della fermata.

Già da diverso tempo

gli addetti della municipalizzata chiedono di innalzare il livello di sicurezza: “Siamo preoccupati per l’incolumità di autisti e passeggeri costretti ad affrontare situazioni sempre più al limite” denuncia Gianluca Donati segretario Fit Cisl Lazio: «la proposta è di accelerare le pratiche perché i nostri verificatori e i conducenti ottengano la qualifica di polizia amministrativa».

es_ES
it_IT
en_US