Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
20 giu

Roma, da Barra a Preziosi, al via le “Sere d’arte” a Castel Sant’Angelo

«Nel 2015 Castel Sant’Angelo è stato il quinto monumento più visitato d’Italia, con oltre un milione di ingressi e 5,5 milioni di incassi. E nel primo trimestre del 2016 le presenze e gli introiti sono cresciuti ancora, del 25 e dell’83 percento rispetto allo stesso periodo del 2015. Ma tutto questo ancora non basta, perché molti romani e turisti lo concepiscono come un semplice belvedere: per questo vogliamo estendere l’offerta culturale e stabilire così un rapporto di fiducia con il pubblico». Parte da questa premessa, Edith Gabrielli, direttrice del Polo museale del Lazio, per spiegare l’obiettivo e la filosofia di “Sere d’arte”, la rassegna curata da Marina Cogotti che dal 24 giugno al 25 settembre animerà Castel Sant’Angelo con concerti, spettacoli teatrali, visite animate e conferenze.

Protagonista della serata inaugurale sarà il violinista Salvatore Accardo, insieme a un ensemble di artisti di primo piano, mentre il 30 giugno il maestro Gennaro Cappabianca dirigerà l’Orchestra da camera del San Carlo di Napoli, solista il pianista Francesco Nicolosi, in un concerto dedicato alla Scuola napoletana del ‘700. Il 7 luglio, invece, spazio al Teatro Canzone con Tosca protagonista dello spettacolo “Il suono della voce. Confini e sconfini di un viaggio in musica”. Mentre il 15 luglio Luigi Piovano dirigerà l’Orchestra d’archi dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per rivivere le emozioni del cinema attraverso la musica di Wolfgang Amadeus Mozart, Ennio Morricone, Nino Rota e Nicola Piovani. Il 21 luglio, il violinista Marco Lorenzini e l’Orchestra da Camera Fiorentina diretti dal maestro Giuseppe Lanzetta eseguiranno alcuni tra i più famosi concerti di Antonio Vivaldi.

Il 28 luglio, invece, appuntamento con il teatro: Alessandro Preziosi porterà in scena le “Confessioni di Sant’Agostino”. E, ancora, il 4 agosto, il grande flautista catalano Claudi Arimany, erede musicale di Rampal, di cui suona il famoso flauto d’oro, e il violinista Glauco Bertagnin proporranno un concerto che vedrà l’esecuzione di alcuni dei più noti capolavori di Johann Sebastian Bach. Mentre Mauro Ottolini, Vincenzo Titti Castrini, Daniele Richiedei saranno gli eclettici protagonisti del Trio Campato in Aria che l’11 agosto condurrà il pubblico in un’avventura musicale melodica e coinvolgente, che ripercorrerà quasi un secolo di storia del jazz. Il 18 agosto Peppe Barra presenterà il suo nuovo disco Cammina Cammina, mentre il 25 Dobet Gnahoré, cantante, danzatrice e percussionista della Costa d’Avorio, sarà “La voce dell’Africa”.

Il primo settembre si tornerà al teatro con Paolo Bonacelli e Urbano Barberini in scena nel “Processo a Giulio Cesare” scritto da Corrado Augias e Vladimiro Polchi: un processo immaginario intentato al grande condottiero e politico romano. Mentre Desirée Rancatore, star della lirica nel repertorio belcantistico, si esibirà l’8 settembre in Belcanto italiano interpretando alcune delle più celebri arie tratte dalle opere di Giuseppe Verdi, Gaetano Donizetti, Franz Lehár, Giacomo Puccini, Charles Gounod, Vincenzo Bellini. Dopo il “Piano Duo” di Monica Leone e Michele Campanella (15 settembre), la rassegna si chiuderà in bellezza il 22 settembre con Monica Guerritore che porterà in scena “Dall’Inferno all’Infinito”: un viaggio fra le parole di celebri poeti, da Dante a Pasolini.

Ad arricchire la manifestazione, sarà anche il ciclo di incontri, a cura di Guglielmo Villa e Paolo Vitti, con specialisti come Filippo Coarelli, Giada Lepri e Piero Cimbolli Spagnesi. Così come le visite a tema di “Castello al cinema”,

curate da Miriam Mauti, e quelle animate dagli attori professionisti in costume della compagnia teatrOrtaet, che rievocheranno la storia di Castel Sant’Angelo attraverso le vite di celebri figure femminili che l’hanno segnata, come Lucrezia Borgia, Beatrice Cenci, Giulia Farnese e Tosca. Il programma completo della rassegna (a cui si potrà accedere con il normale biglietto d’ingresso per il museo) è disponibile sul sito www.seredarte.it.

es_ES
it_IT
en_US