Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
1 feb

Roma, degrado e sporcizia: piazza Vittorio “terra di nessuno”

“Vogliamo saperlo: chi deve occuparsi della pulizia e del controllo di piazza Vittorio? Basta con il rimpallo delle responsabilità”. Sabrina Alfonsi, presidente del I municipio è furiosa. E con lei i consiglieri e i comitati di zona. Hanno chiesto la commissione Trasparenza (e non quella Ambiente) perchè adesso non sono interessati al progetto di futura riqualificazione della piazza. Vogliono che tutta l’area, giardino storico e portici, siano puliti subito, e con regolarità.

“L’appalto con le coop che prima si occupavano della pulizia e della raccolta rifiuti è scaduto da tempo. Ormai piazza Vittorio è terra di nessuno. Bivacchi, materassi di chi dorme nel giardino, siringhe. I bagni che Ama si era impegnata ad aprire rimangono chiusi, i tronchi degli alberi e i cespugli sono latrine, le foglie si accumulano. La cancellata che protegge il giardino non viene più chiusa. Non possiamo aspettare che la piazza venga riqualificata. Il Simu deve ancora indire la gara d’appalto”.

L’assessora all’Ambiente Pinuccia Montanari, invitata in commissione, si è fatta accompagnare dai tecnici del dipartimento. Uno di loro è pronto ad illustrare il progetto di riqualificazione, ma i consiglieri Pd e i residenti lo bloccano, non lo vogliono sentire. Chiedono che si gestisca l’emergenza. La tensione sale. “La manutenzione deve essere unitaria – interviene Montanari – Stiamo revisionando il contratto di servizio con Ama ed intendo inserire le aree verdi tra le mansioni dell’azienda. Ma non dobbiamo ignorare che a piazza Vittorio il problema è anche sociale. Alla presidenza del consiglio ci sono 9 milioni di euro fermi per Roma. Io sto cercando di farli sbloccare”

“La quantità di competenze sulla piazza è un vero delirio. La commissione Trasparenza può aiutarci a fare ordine”, dichiara Emma Amiconi, del comitato Piazza Vittorio partecipata. E Letizia Cicconi, del comitato Esquilino: “Due milioni e 800mila euro per la riqualificazione della piazza sono una bella cifra. Nel progetto si può inserire anche l’installazione delle telecamere”.

“Esiste un’ordinanza antibivacco? E’ operativa?”, chiede Stefano Marozza, del comitato Vivibilità Esquilino.

Carte alla mano, la consigliera grillina Monica Montella, vicepresidente della commissione Bilancio, riferisce che nel 2016 il Comune ha speso 70mila euro per la pulizia di piazza Vittorio. “E allora io chiedo un’altra commissione Trasparenza per sapere come sono stati spesi tutti quei soldi”, ribatte la presidente Alfonsi.

es_ES
it_IT
en_US