Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
17 mar

Roma, Di Francesco: “Siamo in crescita ma serve continuità”

CROTONE – “Abbiamo dimostrato di essere in crescita”. Al di là della vittoria sul Crotone, Eusebio Di Francesco è soddisfatto per i progressi mostrati dalla Roma: “Abbiamo disputato un ottimo primo tempo dal punto di vista delle scelte. Siamo stati bravi e pazienti e abbiamo sempre tenuto il pallino del gioco, confezionando il primo gol al termine di una bellissima manovra”, dice. “Nella ripresa ci siamo complicati la situazione da soli, abbiamo sbagliato troppo e siamo stati un po’ troppo superficiali, in un campo difficile, secco e ventoso- Ci stanno anche se non dovrebbero accadere perché hanno dato forza al Crotone. Dobbiamo avere più continuità all’interno della gara, ma nell’insieme la squadra ha fatto quello che avevo chiesto. I ragazzi devono divertirsi e lavorare insieme, perché se non ci credi fai fatica contro tutti. Dipende anche dalla squadra che si affronta, in Champions le situazioni saranno differenti”.

EL SHAARAWY RITROVERÀ LA NAZIONALE – Anche una volta Alisson si è dimostrato formidabile: “Sono contento di averlo, è un portiere importante – ammette il tecnico giallorosso -. Con lo Shakhtar l’abbiamo fatto riposare, oggi per non farlo annoiare una parata gliela abbiamo fatta fare. Preoccupato per l’interesse del Real Madrid? Mi piace guardare avanti ma in questo caso è un po’ troppo avanti”. Di Francesco spende una parola d’elogio anche per El Shaarawy: “Sono contento che sia tornato al gol e che sia stato decisivo. Facendo così ritroverà al nazionale”. Infine sprona Pellegrini: “L’ho allenato due anni a Sassuolo e vi garantisco che ha ancora grandi margini di miglioramento”.

EL SHAARAWY: FELICE PER IL GOL, MI MANCAVA… – Stephan El Shaarawy è felice di aver ritrovato la via della rete: “Sono contento di aver segnato, il gol mi mancava da un po’”, ammette. “Abbiamo vinto su un campo difficile e dato continuità, sono contento per il risultato. Capita di avere un periodo di appannamento in fase realizzativa, ma penso che la cosa fondamentale sia continuare a lavorare: quando hai determinazione e spirito, quando hai voglia e cattiveria, porti a casa il risultato”. L’ex milanista ammette che la Roma, dopo l’intervallo, è tornata in campo distratta: “Sì, all’inizio del secondo tempo non abbiamo distribuito bene i palloni, ci hanno preso un po’ le misure”. Una battuta sul Barcellona: “Dobbiamo essere noi stessi, prima però abbiamo il Bologna”.

es_ES
it_IT
en_US