Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
30 dic

Roma, Di Francesco: “Troppi errori, Dzeko si deve sbloccare. E Schick oggi male…”

ROMA – “Dobbiamo recitare il mea culpa. Siamo stati sottotono e abbiamo sbagliato troppo nelle scelte”. Eusebio di Francesco non cerca scuse dopo l’1-1 con il Sassuolo che diminuisce ulteriormente le possibilità di scudetto della Roma: “Dovevamo gestire meglio il vantaggio, dovevamo chiudere prima la gara. Se vogliamo ambire a essere più grandi non ce lo possiamo permettere”, sottolinea il tecnico giallorosso. Quel che è certo è che la Roma è apparsa piuttosto dimessa: “Mi auguro che sia solo un momento, non siamo stati efficaci e brillantissimi. E’ mancata lucidità nell’ultimo passaggio o nell’andare a chiudere i tanti cross fatti. Eppure la squadra mi aveva dato risposte positive in allenamento. Oggi abbiamo creato, magari non tante occasioni come quanto fatto ultimamente, e fatto gol. Andava gestito meglio il vantaggio. Dobbiamo concretizzare meglio. Loro erano immediati nelle ripartenze e abbiamo sofferto, ma più nel primo tempo. Abbiamo subito il pari quando eravamo posizionati bene”.

“DZEKO SI DEVE SBLOCCARE” – Dzeko continua a non segnare: “Lui si mette a disposizione della squadra e perde forse un pizzico in lucidità sotto porta. E’ uno dei calciatori che tira di più, è importante. Il fatto che non faccia gol è un qualcosa che ti frena, si deve sbloccare. Quando vincevamo e passavamo la Champions digeriva il modulo, non è che adesso non lo fa più. Oggi non siamo stati tanto lucidi nell’ultimo passaggio, le percentuali d’errore nel primo tempo sono state alte”. La Roma si è vista poco anche in fase di pressing: “Sì, perché le squadre che ci affrontano pensano subito di metterla lunga, che può essere un vantaggio. Nel primo tempo, nei nostri disimpegni e palleggi, loro ripartivano velocemente e non riuscivamo a fare la superiorità numerica. Dovevamo sfruttare di più le corsie esterne”. Di Francesco chiude sottolineando che non pensa di cambiare modulo, per ora, per Schick: “Oggi non ha fatto bene, ma non vuol dire che non possano giocare bene insieme con Dzeko. E dopo l’intervallo l’ho cambiato perché mi ha detto anche che non si sentiva benissimo. Se penso al 4-3-1-2? Le cose vanno allenate. Abbiamo fatto bene, è una settimana particolare con queste tre partite. Uscire dalla Coppa Italia ci ha tolto qualcosa dal punto di vista mentale. Tutti i sistemi sono validi se si ha voglia di far gol e lavorare insieme, ma vanno tutti allenati”.

PELLEGRINI: “CON L’ATALANTA LA PIU’ IMPORTANTE” – “Purtroppo non è bello segnare se non si vince, soprattutto quando giochi in casa e sai che devi vincere. Sono dispiaciuto, dovevamo chiudere il match ma non ci siamo riusciti”. E’ un Lorenzo Pellegrini amareggiato quello che si presenta ai microfoni di Roma TV dopo il pareggio col Sassuolo. “Nella ripresa abbiamo giocato meglio – ammette il centrocampista dei capitolini – Loro hanno fatto quello che dovevano, chiudersi e ripartire. Ci hanno creato qualche difficoltà, ma, ripeto, dovevamo portare a casa la partita e ci dispiace molto non esserci riusciti”.

La Roma non sta vivendo un momento esaltante: “All’inizio della gara avevo davvero una sensazione positiva, eravamo carichi anche perchè volevamo rifarci dopo il ko di Torino. Poi però quando i risultati non arrivano è normale che ci sia qualcosa da migliorare e allenare. Noi dobbiamo pensare a lavorare sul campo e basta, solo questo ti fa arrivare ai risultati. Ora è normale che siamo tutti rammaricati per queste due partite in cui abbiamo preso un solo punto: dobbiamo ripartire subito contro l’Atalanta, che diventa la partita più importante per noi”. La squadra sembra non giocare più in verticale con pochi passaggi, portando più palla in orizzontale: “Oggi avevamo preparato il match sapendo che loro si chiudevano centralmente e che sarebbe stato difficile trovare palloni tra le linee o una giocata centrale. Per il resto c’è sempre da fare qualcosina in più. E lo faremo perchè così è evidente che non basta”. Pellegrini analizza anche i due gol annullati alla Roma con il contributo del Var: “Ero sicuro dal campo che il gol di Dzeko fosse buono, perchè mi sembrava in posizione regolare. Adesso rivedendolo mi sembra fuorigioco. Invece il gol di Florenzi mi sembrava fuorigioco e adesso invece rivedo che la VAR ha visto il piccolo blocco di Under ai danni del giocatore del Sassuolo. Con la VAR non si sa mai sei puoi esultare o no, sotto questo aspetto è sicuramente un pò pesante. Al gol di Alessandro è evidente che abbiamo esultato tutti, poi quando ti dicono che non è gol il dispiacere è triplo”.

FAZIO: “SUPEREREMO QUESTO MOMENTO” – “Quella di oggi era una partita da chiudere prima, sapevamo che c’era un rischio. Abbiamo vinto molte partite così ma oggi no. Ora dobbiamo lavorare ancora di più”. Così Federico Fazio ha analizzato la gara. “Cosa è successo sul gol subito? Non ricordo bene la situazione per analizzarla – spiega il centrale argentino – Conosco questa squadra e so che abbiamo voglia di lavorare e guardare avanti per superare questa situazione”. Fazio, che ha chiuso la gara da attaccante, è convinto che la squadra di Di Francesco saprà superare il periodo poco esaltante: “Dobbiamo reagire, essere coscienti della situazione e lavorare ancora di più per ribaltare questo momento. E’ tutto nelle nostre mani, ci saranno tante partite per riprenderci”. Fazio è anche convinto che “dobbiamo lavorare su tanti aspetti. Dopo la sconfitta con il Napoli eravamo a -9 da loro con una partita in meno. Ora, nonostante qualche punto perso abbiamo guadagnato qualcosa ma dobbiamo recuperare ancora. Dobbiamo continuare a lavorare”.

Nonostante tutto, la Roma non ha perso fiducia nei propri mezzi: “Io ragiono partita per partita in tutte le competizioni. Abbiamo perso qualche punto che non avremmo dovuto perdere come oggi, contro il Chievo e contro il Genoa. Dobbiamo sempre guardare avanti sia quando si vince, sia, ancora di più dopo una sconfitta”.

es_ES
it_IT
en_US