Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
5 feb

Roma, è morta la ciclista di 35 anni investita da un Suv

Ha lottato tra la vita e la morte per sei giorni. Poi Valentina, la ciclista di 35 anni investita da un Suv a San Giovanni la sera del 31 gennaio, non ce l’ha fatta. Lascia un figlio piccolissimo ed un altro di tre anni. Sui social gira ancora la foto della sua bici nera a terra, mentre lei veniva trasportata in ambulanza al vicino ospedale San Giovanni, dove è morta lunedì sera.

Gli attivisti di #Salvaiciclisti e delle ciclofficine popolari l’hanno virtualmente vegliata facendo tappa davanti alla camera mortuaria durante un corteo silenzioso di solidarietà e di protesta aperto da uno striscione con la scritta “Basta morti in strada”.

Sono partiti dal lampione di via dei Fori Imperiali dove nove anni fa attaccarono la prima bici bianca, la ghost bike che ricorda i ciclisti vittime della strada. Qui fu travolta da un taxi la ciclista Eva, 30 anni, mentre tornava a casa dal lavoro in bicicletta. Poi le bici bianche hanno cominciato a riempire la città. Tra le ultime installate, quella in via Cristofoso Colombo, davanti alla Regione Lazio, dove un bus ha investito il ciclista che usciva dalla ciclabile, e quella sulla ciclabile del Tevere all’altezza di vicolo Pian due Torri, alla Magliana. Qui la vittima è stata travolta mentre pedalava sulla ciclabile.

I ciclisti si sono poi diretti all’ospedale e da qui in via Satrico, luogo dell’incidente mortale.

Per la morte di Valentina la procura ha aperto un fascicolo per omicidio stradale. Gli inquirenti stanno ancora ricostruendo la dinamica dell’incidente. La donna di 50 anni al volante di un Bmw X6 color rosso con le marce automatiche avrebbe per errore azionato la retromarcia, travolgendo oltre alla ciclista, anche alcune auto in movimento ed in sosta.

es_ES
it_IT
en_US