Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
24 lug

Roma. la Regione al Campidoglio “Bus e metro B a rischio 150 mln”

Il tempo sta per scadere. O il Campidoglio si dà una mossa e mette mano una volta per tutte alla partita sui trasporti, o dovrà dire addio alla bellezza di 153 milioni di euro stanziati per finanziare il prolungamento della metro B e l’acquisto di una flotta di autobus ecologici.

L’allarme sull’inerzia della giunta Raggi, che rischia di mettere ancora più a rischio uno dei servizi meno efficienti della città, è stato lanciato nei giorni scorsi dalla Regione. La lettera riservata che l’assessore laziale alla Mobilità Michele Civita ha inviato alla collega capitolina Linda Meleo, cortese nella forma, ma durissima nella sostanza, non lascia spazio a equivoci.

La lettera. “Egregio assessore, le vorrei sottoporre due urgenti questioni che, se non affrontate per tempo, rischiano di far perdere al Comune di Roma Capitale risorse importanti per migliorare il trasporto pubblico”, esordisce Civita. Entrando subito nei dettagli di entrambe le questioni, affinché non possano sorgere dubbi. “La Regione Lazio — prosegue — ha cofinanziato con 99 milioni il progetto di prolungamento della metro B da Rebibbia a Casal Monastero. Progetto decisivo per i pendolari che abitano nelle zone più periferiche del quadrante est della città e che, finendo oltre il Gra, aiuta anche i cittadini dell’hinterland”.

Il prolungamento della metro B. Una storia, quella del progetto, “lunga e complessa”, riassume l’assessore regionale. “Durante la giunta del sindaco Alemanno venne promossa tramite la società Roma Metropolitane una nuova gara d’appalto per realizzare l’opera di prolungamento. Nei successivi anni, dopo vari ricorsi al Tar, la gara è stata aggiudicata. Purtroppo, ad oggi non abbiamo avuto nessuna formale richiesta per l’utilizzo dei fondi stanziati”.

Dunque un’impasse non certo ascrivibile ai 5 Stelle, ma che ora — senza un imput della nuova amministrazione comunale — corre il serio pericolo di arenarsi per sempre. “Vista l’importanza del progetto per i cittadini”, tiene infatti a precisare Civita, “la Regione Lazio ha mantenuto il finanziamento in bilancio che però rischia di andare in perenzione”. Significa che se le parti non compiono alcun atto di procedura nel corso di un anno, il processo amministrativo si estingue.

Gli autobus ecologici. Ma “perdere queste risorse sarebbe una beffa per i pendolari ed un grave danno per la città di Roma”, insiste l’autore della missiva. E neppure l’unico. Perché “la Regione Lazio, dopo aver concertato gli interventi, ha anche deliberato di trasferire al Comune di Roma 54 milioni di fondi europei per l’acquisto di autobus ecologici, per nuovi sistemi di trasporto ‘intelligente’ e per realizzare nuovi parcheggi di scambio”, incalza l’assessore. “L’iter dell’accordo da

trasmettere alla Commissione europea è fermo in attesa della vostra sottoscrizione, con il rischio, viste le procedure da attivare ed i tempi contingentati, che anche questi finanziamenti non possano essere tutti o in parte utilizzati”.

Due grane che Civita, dopo aver atteso invano per settimane, ha deciso di sottoporre per iscritto all’assessora capitolina. “Certo di una sua pronta risposta”. Che se non arriverà, saranno guai seri per la città.

es_ES
it_IT
en_US